Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL

Action meeting

Del: 03/11/2005

Negli ultimi anni le aziende sono sempre più aperte e interessate ad offerte di action meeting, situazioni congressuali dove il partecipante può essere coinvolto attivamente in momenti di animazione.

Le aziende mirano infatti a ottimizzare i budget investiti nelle convention, estendendo l’aspettativa dall’animazione al team building:si sta passando da attività nelle quali gli invitati partecipano come spettatori ad attività dove vengono coinvolti attivamente.

Le proposte di animazione possono essere studiate in fase di briefing con il cliente, in base alle esigenze aziendali facendo leva, ad esempio, sulla socializzazione e la comunicazione.

Come facilmente intuibile, non è possibile fare formazione in due ore di attività a latere di un convegno, tuttavia si può creare un momento esperenziale integrato, come elemento di un percorso di formazione più ampio ed esteso.

Le attività possono essere individuate in base a questi parametri :

» Finalità (aggregazione, comunicazione, divertimento, motivazione)
» Numero e tipologia dei partecipanti
» Location

» Budget
» Tempo a disposizione per le attività

E’ fondamentale dedicare grande attenzione alla scelta delle attività e del fornitore perché da questo dipenderà il successo dell’attività e la persistenza dell’emozione suscitata nel partecipante.

Alcuni esempi di attività possibili e oggi di gran moda presso le aziende più note sono:

» CSI Project – evoluzione del “weekend con il morto” – i partecipanti si trovano a utilizzare le tecnologie tipiche delle scienze forensi, nel tentativo di svelare il mistero proposto, spesso personalizzato sull’azienda cliente
» Pioneering – i partecipanti si sfidano in prove di costruzioni con tronchi e corde
» GPS Orienteering – evoluzione delle classiche cacce al tesoro che adotta i posizionatori satellitari palmari e le foto satellitari per condurre i partecipanti alla scoperta delle mete o di siti storici
» Esperienza di autodifesa – un momento interessante per i partecipanti che possono apprendere alcune tecniche utili nella vita di tutti i giorni

L’action meeting può essere anche un modo per “tastare il polso” all’azienda ed avere un feedback dai partecipanti circa questo tipo di interventi, uno strumento di supporto quindi al decision maker circa eventuali interventi strutturati di outdoor training.

                                                Michele Bresciani- AD FarmTraveller
                                         michele@farmtraveller.com

                                       Giulio Maldacea- presidente EVENT MEDIA srl
                                               info@eventmedia.it

 
 

Business Video