Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL

Musica come strumento di marketing

Del: 14/11/2005

Che il marketing mix tradizionale sia ormai superato e meno efficace rispetto al passato è opinione comune.
Ma sono molteplici le teorie e gli esperimenti sull’utilizzo di nuovi strumenti di comunicazione per acquisire nuovi clienti e fidelizzare i propri.

Fra i mezzi che più stanno suscitando l’interesse delle imprese, la musica riveste un posto di primo piano perché in grado di comunicare, attraverso un linguaggio universale, emozioni a un vasto pubblico, soprattutto di ragazzi, che vivono in simbiosi con i loro iPod. Una recente ricerca dell’European Interactive Advertisng Association ha evidenziato infatti che i giovani occupano buona parte della giornata ad ascoltare musica.

Oltre all’iPod la Rete, è uno degli strumenti di maggiore contatto con i cantanti, perchè permette di acquistare e scaricare brani a prezzi contenuti: un quarto dei ragazzi tra i 15 e i 24 anni compra sul Web la musica che prima acquistava nei negozi.
Quasi la metà degli intervistati (47%) si dice poi disposta a pagare i servizi per avere la propria musica e ha come abitudine consolidata la personalizzazione delle suonerie per il cellulare, mediante brani scaricati dal web o tramite sms.

“Oltre al fenomeno delle suonerie telefoniche, da notare anche un particolare sviluppo della musica come strumento di comunicazione - afferma Gianluca Perrelli, direttore generale di Kiver, società specializzata nella distribuzione di contenuti musicali per la comunicazione e il marketing- e riguarda il Retailtainment.
Da qualche anno i negozi sono considerati come media per comunicare con i consumatori, per dare loro una forte brand experience: di qui l’utilizzo della musica, con la realizzazione di playlist pensate ad hoc per ogni punto vendita, capaci di emozionare e far ricordare il momento dell’acquisto. Questa nuova forma di comunicazione sta riscuotendo un buon riscontro, che di certo è destinato a svilupparsi nel prossimo futuro”.

Fra le forme più utilizzate per comunicare il brand attraverso la musica anche gli eventi musicali e concerti, dall’Heineken Jammin’ Festival, a Coca Cola Live, mentre altri marchi, che spaziano dalla moda alla gdo, dalle banche al settore turistico, hanno puntato sulla realizzazione dei cd.

“Un’originale forma di merchandising inaugurata negli anni ’90 dal Cafè del Mar di Ibiza, che ha avuto un successo tale da essere replicata successivamente da importanti marchi, leader nel proprio settore- continua Perrelli- la brand compilation, il cd promozionale, è infatti uno strumento di comunicazione efficacissimo. La musica è innanzitutto riconosciuta come il media più efficace, l’unico in grado di raggiungere qualsiasi target: qualunque sia età, cultura o provenienza etnica, tutti ascoltano musica, basta solo scegliere quella giusta per il proprio pubblico. L’alta capacità evocativa della musica inoltre, consente di comunicare l’immagine e i valori di un prodotto: associare marchi a promozioni legate alla musica e a prestigiosi artisti conferisce grande credibilità tra il proprio pubblico di riferimento”.

                                                               Rossella Ivone

 
 

Business Video