Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL

Italiani in viaggio: tronfa l’online

Del: 23/12/2005

Saranno sei milioni e 240 mila gli italiani a spostarsi feste natalizie durante queste vacanze natalizie, spendendo 3,9 miliardi di euro.

Lo rileva un’indagine Confesercenti-Swg,secondo cui due su cento si muoveranno prima di Natale, il 9% si sposterà per Capodanno e un altro 3%, partirà in periodi diversi tra il 22 dicembre ed il 6 gennaio.
Anche per quest’anno le mete più gettonate restano le nostre città d’arte, le capitali europee e la Spagna (scelta da un italiano su dieci). Uno su venti sceglierà invece il mare e il sole delle spiagge egiziane, seguite a breve distanza da Croazia e Turchia.

Pochi i fortunati che voleranno oltreoceano: solo un italiano su cento trascorrerà le feste negli Stati Uniti e la vacanza gli costerà circa 1.100 euro.
A proposito di budget destinati alle vacanze natalizie: una ricerca della Camera di Commercio di Milano ha calcolato che saranno i napoletani a regalarsi le vacanze più costose, con un budget di 1.200 euro a testa; un po’ meno spenderanno i romani, circa 1.100 euro, mentre i milanesi non investiranno per i loro viaggi più di 1.000 euro.

E se sei milanesi su dieci sceglieranno mete nostrane, la maggior parte di romani e napoletani volerà alla volta di mete esotiche.

A unire il Nord e il Sud del Paese è però la modalità di acquisto dei viaggi: un sondaggio informale condotto TradeDoubler, azienda impegnata in soluzioni di vendita e marketing online, ha evidenziato che il 39% degli acquirenti online italiani ha organizzato il suo viaggio natalizio attraverso il web, con un incremento del 20% rispetto allo scorso anno.

Il generale trend al risparmio è stato un’ulteriore carta vincente per la scelta di Internet, preferito alle tradizionali agenzie: il business del turismo online in Italia nel 2005 ha fatturato circa 1 miliardo di euro, assorbendo i due quinti dell’intero mercato delle vacanze; gli italiani che hanno acquistato un pacchetto viaggio online sono stati 2,96 milioni, con una spesa media di 377 euro a testa.

 Una crescita che non si fermerà nel 2006: per il nuovo anno si prevede un fatturato di circa 1,1 miliardi di euro per le compagnie di travel online, a dimostrazione che- dopo la pesante crisi degli anni scorsi- gli italiani sembrano aver riscoperto il piacere di viaggiare….e non soltanto in Rete!

                                                                    Rossella Ivone

 
 

Business Video