Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL

Lg lancia il Wash Bar

Del: 12/01/2006

Un cocktail “ che più bianco non si può”, dieci lavaggi e una dose di detersivo: ecco gli ingredienti della trovata di marketing più innovativa dell’anno.

L’ha messa a segno l’azienda di elettronica Lg, che a Parigi ha aperto un bar-lavanderia in cui è possibile fare il bucato gratuitamente, con saponi e lavatrici messi a disposizione dalla multinazionale coreana e- nel frattempo- bere drink che richiamano, con i loro nomi, il mondo delle “machines à laver”.

Inaugurato solo da qualche settimana nel 12esimo arrondissment, il wash bar è diventato uno dei locali più alla moda della capitale francese: tra tavolini e oggetti di design (tutto rigorosamente in bianco e rosso, colori del brand), panni stesi e ceste del bucato, i clienti discutono, partecipano a giochi e lezioni di moda, navigano su internet, guardano la tv e ascoltano musica, naturalmente con prodotti a marchio LG.

L’idea, che alle prime battute potrebbe apparire bizzarra, è frutto di un lungo studio sul cambiamento degli stili di vita e di consumo dei giovanissimi, target a cui si rivolge il bar.

Tutto è partito da una ricerca, che ha evidenziato come l’80% dei parigini trascorre, in una settimana, circa un’ora in un bar e 45 minuti in una lavanderia automatica, mentre tende a fuggire dalle mura domestiche e dalla tv.
Come far conoscere allora a questo target poco attento al tradizionale advertising, i nuovi elettrodomestici, se non attraverso una reale interazione con il brand?

“Il nostro marchio vuole raggiungere il cuore della vita dei ragazzi, puntando proprio sull’ascolto dei loro bisogni latenti. Per questo abbiamo pensato di far testare i prodotti gratuitamente, in un ambiente innovativo- sottolinea Fréderick Lecoq, direttore marketing di Lg France, che non manca di puntualizzare gli obiettivi strategici della multinazionale: diventare entro il 2010 uno dei leader mondiali di elettronica di consumo.

E i presupposti per il successo ci sono tutti, visti i risultati che questa operazione sta ottenendo: attraverso la Rete la notizia del wash bar si è diffusa in tutto il mondo, fino alla stessa Corea, dove i giovani hanno espresso il desiderio di iniziative come questa, in grado di offrire un servizio a valore aggiunto e magari di essere il volano per incontri interessanti… fra un drink e un paio di jeans freschi di bucato!

                                                                    Rossella Ivone

 
 

Business Video