Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL

Search Engine Marketing

Del: 19/01/2006

Voglio investire in search engine marketing: cosa devo fare? E’ la domanda che più frequentemente si pone chi vuole promuovere il proprio business attraverso i motori di ricerca.

O, meglio, è la domanda che si pone chi vuole muoversi saggiamente nei motori e desidera capire come investire in maniera efficace il proprio budget destinato alla visibilità tra i risultati di ricerca.

Le offerte sul mercato di certo non aiutano i neofiti a muoversi con disinvoltura: si va dai servizi di segnalazione a 500.000 motori per poche centinaia di euro a strategie su misura che, di euro, possono costarne diverse migliaia (se non decine di migliaia, anche per piccoli business); soluzioni che, a prima vista, sembrano promettere e portare tutti la stessa cosa: più visitatori, e quindi più business.
In cosa differiscono allora?
Prima di muoversi in prima persona nella scelta del partner cui affidarsi o di dedicare del proprio tempo a gestire direttamente una campagna di link sponsorizzati, è opportuno porsi una serie di domande che saranno fondamentali per il successo di una strategia di search engine marketing, regole basilari da seguire per evitare di sperperare i soldi in qualcosa di cui magari non si ha bisogno o, al contrario, di limitare gli investimenti in un’attività che potrebbe moltiplicare i contatti e le vendite.

- Regola n° 1: definite chiaramente quali sono gli obiettivi che volete raggiungere attraverso un’attività di search engine marketing.
Che si investano 500 Euro o 50.000 Euro, una campagna di SEM è destinata a fallire se non si ha ben chiaro cosa si vuole ottenere realmente da questa. Molto spesso la risposta che ottengo a questa domanda è “il mio obiettivo è incrementare il traffico sul sito”. Cercate di essere più specifici: perché volete più traffico sul sito? Quali sono le azioni che volete gli utenti compiano una volta sul sito o, detto più semplicemente, come pensate di trasformare in soldoni il traffico sul vostro sito?
- Regola n° 2: siete sicuri che il vostro sito sia realmente uno strumento per acquisire clienti?
Domanda tutt’altro che superflua: nella maggior parte dei casi, i siti sono stati pensati per essere belli esteticamente, non per convertire i visitatori in contatti o in clienti!
Ricordatevi che state per pagare un’agenzia (e/o state per investire del vostro tempo prezioso) per portarvi dei visitatori che, sulla carta, sono in una fase avanzata del processo decisionale che porterà ad un acquisto/scelta; ma ricordatevi che non è detto che questo processo avvenga automaticamente sul vostro sito se non riuscirete a persuadere l’utente di essere la risposta giusta alle sue domande e la soluzione più adatta alle sue esigenze; quello stesso motore da cui sono arrivati i vostri visitatori pubblica anche i link ai vostri concorrenti, bastano quindi due click ad un vostro possibile cliente per andarsene a comprare online altrove.
Se volete vendere online, assicuratevi che l’utente possa arrivare nella maniera più semplice possibile all’acquisto; se volete utenti registrati, non inserite campi inutili nei form (richiedete solo quei dati che siete certi di usare in un secondo momento per campagne di direct marketing); se volete aumentare gli iscritti ad una newsletter, non nascondete il form di iscrizione in qualche angolo remoto del vostro sito. Come capire se il sito è un supporto efficace al raggiungimento degli obiettivi prefissati?
Misurando costantemente le azioni che vengono compiute sul sito (attraverso l’analisi dei log files o attraverso piattaforme di web analytics); se dopo un periodo attendibile di tempo non si saranno ottenuti i risultati sperati, potrebbe essere che alla base di questo fallimento ci sia proprio il sito.

                                                             Marco Loguercio
                                              http://www.sems.it/

Scopri tutte le regole del Search Engine Marketing nell’allegato!


Allegati:
Le cinque regole del SEM

 
 

Business Video