Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL

Virtus: nuova idea di comunicazione

Del: 23/01/2006

Il Gruppo Sabatini ha siglato un accordo di affitto d’impresa con Caffè Maxim, sponsor della Virtus Pallacanestro Bologna. Per i punti di distribuzione Caffè Maxim, che raggiungeranno presto quota 300, il Gruppo Sabatini studierà un format di allestimento delle locations e un’articolata campagna di comunicazione.

L’obiettivo è quello di far diventare i Caffè Maxim veri e propri luoghi d’incontro e di aggregazione per i tifosi che la mitica Vu Nera ha in tutta Italia: qui si potranno comprare i biglietti per le partite, trovare gli articoli del merchandising (occhiali, scarpe, cartoline, cappellini, t-shirt, ecc), vedere i video delle partite, seguire interviste e conoscere anticipazioni… con l’esclusiva possibilità di prendere un caffè in compagnia dei propri idoli.

Quest’idea s’inserisce in un’operazione più ampia, orientata a rafforzare la società, come nuova tappa del percorso annunciato da Claudio Sabatini al momento dell’acquisizione: Virtus come patrimonio per la città, marchio distintivo non soltanto di una squadra di basket, ma di uno stile di vita e di una comunità.

"Abbiamo deciso – ha dichiarato Claudio Sabatini - di portare avanti un progetto che avevamo già disegnato, esercitando un’opzione prevista nel contratto con Caffè Maxim. Ovvero, quella di rilevare il marchio quando se ne fosse palesata la possibilità. La società che da stamattina è operativa, nata dalle forze congiunte di Virtus Pallacanestro Bologna e Gruppo Sabatini, si chiama StarCaffè. È un progetto che impiegherà almeno 36 mesi per lavorare a pieno regime, con l’intento di raggiungere la quota di 300 punti vendita sparsi sul territorio; prevedo che toccheremo i 10 milioni di Euro di fatturato annuo fra tre o quattro anni. L’idea è quella di sviluppare una Comunità Virtus: siamo uno dei pochi club di basket a vantar tifosi in ogni parte d’Italia, e pensiamo così di offrire loro punti d’aggregazione. Avvieremo presto progetti pilota per sperimentare e mettere a punto il nostro format".

Federica Mazza

 
 

Business Video