Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL

Filosofia della zucca

Del: 26/01/2006

I clienti di Ing Direct, la banca on-line del gruppo olandese ING, hanno raggiunto quota 15 milioni. Al quindicimilionesimo cliente, una milanese di 32 anni, è stata dedicata una pagina pubblicitaria sui principali quotidiani nazionali per ringraziare tutti coloro che hanno aderito alla “filosofia della zucca”.

Questo importante risultato è stato discusso durante la tavola rotonda “Banche: cercasi trasparenza disperatamente” che ha affrontato i temi del rapporto banche-clienti e della trasparenza bancaria, di grande attualità in seguito alle denunce da parte delle associazioni consumatori.

Presenti all’evento Hans Verkoren, Global Head Ing Direct, e Dick Harryvan, Chief Financial Officer Ing Direct. “Il modello di business di Ing Direct si fonda su una forte e costante attenzione per i costi e la semplicità: è questa la nostra ricetta per garantire trasparenza e creare valore nel mercato bancario retail – afferma Hans Verkoren – il mercato chiede oggi un buon rapporto qualità prezzo, chiarezza dell’offerta, modernità ed efficienza. Ing Direct è in grado di soddisfare tutte queste richieste e i 15 milioni di clienti che celebriamo oggi ne sono una testimonianza concreta”.

La crescita internazionale di Ing Direct ha portato a gestire, in otto anni di attività, un patrimonio di 191 miliardi di euro e un utile in crescita del 37% rispetto al 2004. Il successo del gruppo olandese è da ricondursi, su scala più ampia, a un generale orientamento verso un nuovo bisogno di rapporto banca-cliente, che trova la sua risposta nei servizi proposti dalle banche on-line: 9 milioni di italiani utilizzano servizi finanziari via web, mentre il numero supera i 70 milioni se consideriamo la popolazione europea (dati Nielsen NetRating).

Secondo un’indagine svolta dall’Università Bocconi su un campione rappresentativo di 18 milioni di italiani, tra i 18 e i 54 anni, il 55% dei clienti sostiene di non aver chiaro per cosa paghi i servizi bancari; mentre un cliente su due dichiara di non capire i “prodotti pacchetto”, quelli che prevedono un pagamento forfetario annuo.

Insomma, dai dati forniti dalla Bocconi, la banca ideale dovrebbe essere più trasparente, più paragonabile con le sue concorrenti e, soprattutto, in grado di mantenere le promesse fatte.

Secondo Luca Prina, Direttore Marketing Ing Direct Italia, “il successo di Ing Direct dimostra che fare banca in modo diverso, moderno e innovativo è possibile. Le promesse di semplicità, trasparenza ed efficienza non sono rimaste ferme su un cartellone pubblicitario, ma sono i pilastri del nostro modello di business, che ha saputo tradurre questi principi in azioni concrete”.

Federica Mazza

 
 

Business Video