Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL

Sensodyne è Sensibile

Del: 14/03/2006

Sensodyne, la linea di dentifrici specifica per il trattamento e la prevenzione dei denti sensibili, sostiene la nona edizione dei Giochi Paralimpici Invernali, in corso a Torino dal 10 al 19 marzo 2006. L’obiettivo di questo sodalizio è quello di mostrare a un pubblico vasto la condivisione dei valori di un evento che non è solo sportivo, ma che ha anche un’importante valenza sociale.

L’impegno preso nel partecipare a questa iniziativa, denominata “Sensodyne è Sensibile”, dimostra l’importanza di coinvolgere il pubblico sulle tematiche legate alle persone diversamente abili, non solo in ambito sportivo, ma anche nella vita di tutti i giorni, affinché non vengano lasciate sole nell’affrontare le difficoltà quotidiane.

Non solo eredi dell’atmosfera suggestiva delle recenti olimpiadi invernali, le IX Paralimpiadi 2006 sono soprattutto parte integrante dell’Evento Olimpico, del quale condividono lo spirito, la filosofia generale, la struttura organizzativa, gli impianti e i supporti infrastrutturali.

Per dare maggiore enfasi alle paraolimpiadi, si è costituito il 15 settembre 2005 il Comitato Organizzatore delle Paralimpiadi di Torino (COM.PAR.TO), composto dagli Enti territoriali (Comune, Provincia e Regione), con il compito di definire le linee guida per l’organizzazione dei giochi in accordo con l’IPC. Presidente del comitato è Tiziana Nasi, al tempo stesso presidente della Federazione Italiana Sport Disabili del Piemonte.

L’organizzazione delle paraolimpiadi ruota intorno a due poli principali: la Città di Torino e le montagne dell’Alta Valle di Susa e della Val Chisone. Le gare di sci alpino, sci di fondo e biathlon si svolgeranno sulle piste di Sestriere Borgata e di Pragelato Plan; gli sport del ghiaccio (hockey su ghiaccio e curling) verranno disputati a Torino e Pinerolo. Tutte le strutture edificate sono prive di barriere architettoniche, mentre quelle esistenti sono state adattate alle norme più avanzate in materia. In questo modo, al termine dei giochi, rimarrà per gli anni a venire un polo di eccellenza per gli sport disabili.

Quella di Torino sarà la più grande edizione dei Giochi Paralimpici Invernali di tutti i tempi, con 40 Comitati Paralimpici Nazionali e 1.300 fra atleti, guide tecniche e responsabili. Cinque le discipline in competizione: Sci Alpino, Sci di fondo, Biathlon, Hockey, Curling. Qualche altro numero? 3.000 volontari, 1.000 tra giornalisti e operatori dei media, 1.000 tra ospiti e sponsor e oltre 200.000 spettatori previsti.

Federica Mazza

 
 

Business Video