Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL

I dati di febbraio dell’utenza Internet

Del: 22/03/2006

Gli analisti Nielsen//NetRatings hanno reso noti, in concomitanza con l’uscita dei dati Audiweb di febbraio 2006, i dati dello scenario internet italiano.

Come di consueto nel trend della rete italiana a febbraio si registra una leggera flessione degli utilizzatori di Internet e dei consumi pro-capite. I navigatori a febbraio sono stati 17,4 milioni (-3% rispetto a gennaio) e ciascuno di loro è stato connesso in media 13 ore e 28 minuti (-1% rispetto a gennaio). Rispetto a febbraio del 2005 gli internauti sono stati circa 800 mila in più (+4%) e hanno passato on-line oltre 3 ore in più al mese.

I Giochi Olimpici invernali, principale evento mediatico del mese di febbraio, hanno avuto un grande seguito anche sulla rete. Il network di siti di Torino 2006 è stato visitato solo in Italia da 940 mila persone (dato triplicato rispetto al mese di gennaio), in Europa i visitatori sono stati oltre 1,6 milioni e negli USA circa 2 milioni. Più in generale, tutti i siti di sport hanno registrato notevoli incrementi: la categoria sport è stata visitata da oltre 4,8 milioni di individui (+14% rispetto a gennaio). Crescono in particolare Virgilio Sport (oltre 710 mila, + 67%), Repubblica Sport (circa 430 mila, +38%) e Rai Sport (oltre 380 mila utenti, + 54%).

Nel mese di febbraio si è rilevato un trend di crescita per i siti dedicati alla casa, alla cucina, alla moda (oltre 4 milioni di visitatori, +5%) e per quelli dei produttori di automobili (10% in più rispetto a gennaio). In particolare va rilevata la forte ripresa del sito di Fiat, che raggiunge quasi 600 mila visitatori, con un incremento dell’80% rispetto a gennaio e del 161% rispetto a febbraio dell’anno scorso.

Sempre molto frequentati i portali e i motori di ricerca, che richiamano l’85% dei navigatori del mese. Il 37% degli internauti consulta le news online, prediligendo sia le versioni digitali dei quotidiani, come Repubblica e Corriere (che crescono rispettivamente del 4% e del 3% sul mese precedente nonostante la stagionalità e il minor numero di giorni di febbraio), sia l’informazione televisiva di Rai e Mediaset.it, sia i canali Notizie dei principali portali (Google, Yahoo!, Virgilio).

Federica Mazza

 
 

Business Video