Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL

I consumi dei liberi professionisti

Del: 29/03/2006

I liberi professionisti di oggi? Amano la tecnologia e viaggiare, badano più alla qualità che al risparmio. Lo rileva un’indagine condotta da Demoskopea per Il sole 24ore interrogando i lettori delle riviste professionali per tracciare bisogni e comportamenti negli acquisti e nei consumi personali dei professionisti.

Possiedono in casa mediamente più di 3 prodotti hi-tech, il 74% viaggia soprattutto in Italia, utilizzano in media più di 6 prodotti assicurativi e bancari a testa e negli acquisti il 74% predilige la qualità al risparmio. Questo il ritratto del libero professionista che emerge dalla ricerca.

Tre i parametri indagati: prodotti e servizi assicurativi/bancari; prodotti hi-tech; abitudini nel tempo libero e abitudini di acquisto.

Le polizze di tipo professionale (56%) sono il servizio più utilizzato, seguito dalla polizza danni auto (47%) e, infine, la polizza infortuni (44%). Interessante il confronto con le medie emerse da indagini Demoskopea condotte invece su campioni rappresentativi della popolazione nazionale adulta: il possesso si “polizze vita e piani pensione” tra i professionisti risulta pari al 63% contro il 26% della media nazionale, e l’utilizzo di “servizi finanziari o di gestione patrimoniale” nell’ambito dei professionisti è pari al 68% contro l’11% della popolazione nazionale adulta.

Il tipo di professione sembrerebbe inoltre influenzare l’atteggiamento verso i prodotti finanziari e previdenziali. I consulenti del lavoro, ad esempio, sono i maggiori acquirenti di polizze vita e piani pensione, gli avvocati sembrano invece tradizionalisti e cauti, mostrando una maggiore propensione verso obbligazioni, buoni postali e titoli di stato.

Ottimo il rapporto con la tecnologia. I professionisti hanno in casa mediamente più di tre prodotti hi-tech. Il 79% dei professionisti possiede un lettore di dvd contro il 50% della media nazionale; il 61% dei professionisti contro il 37% della popolazione nazionale possiede una fotocamera digitale; il satellitare invece è posseduto dal 39% rispetto al 24%.

Grande propensione anche per i viaggi per lavoro, ma soprattutto nel tempo libero e più verso mete italiane (74%) che all’estero (Europa il 29% in altri continenti il 15%): al primo posto con oltre 2 viaggi all’anno si piazzano i commercialisti. L’intrattenimento preferito da tutti è il cinema, seguito da visite a mostre e musei. Cena al ristorante almeno due volte alla settimana.

Per quanto riguarda le abitudini negli acquisti personali, il 74% dei professionisti antepone la qualità al risparmio, mostrando un atteggiamento meno legato alle mode. Anche sul fronte automobili, i marchi e i modelli prediletti sono quelli di livello superiore: i più acquistati sono Fiat (12%) e Mercedes (8%).

Complessivamente l’indagine Demoskopea da un quadro positivo dei consumi dei professionisti: sono infatti numerosi gli indicatori di un potere d’acquisto nettamente superiore alla media.

Federica Mazza

 
 

Business Video