Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL

Questione di....ass-vertising!

Del: 14/04/2006

Per gentile concessione di Ninjamarketing.

Grande è stato qualche mese fa,il clamore mediatico sollevato dalla Night Agency di New York ha lanciato la sua divisione ass-vertise!

Partendo dal presupposto che alcuni target sono sempre più impermiabili a messaggi publicitari tradizionali, l’agenzia ha inventato
la prima forma di ass-vertising.

Questa nuova forma di pubblicità consiste nel far indossare delle mutandine con sovraimpresso il logo di un’azienda o un breve claim a sensuali modelle che cercano di attirare l’attenzione dei passanti, alzando periodicamente la gonna in pubblico e mostrando il posteriore ‘marcato’ .

Scopo della prima iniziativa di ass-vertising, pubblicizzare un centro benessere attraverso modelle e modelli appositamente selezionati per presidiare i luoghi di aggregazione dei target e richiamare la loro attenzione prima con la voce, poi con... il fondoschiena
E’ proprio quest’ultimo, infatti, il supporto del messaggio promozionale.  
Un’idea rivelatasi quanto mai efficace: non solo i ragazzi sono stati avvicinati dai manager della Grande Mela, ma nelle prime settimane di apertura il centro è stato preso d’assalto dai curiosi.

L’eco dell’iniziativa è stata tale che è stata aperta un’agenzia-la BootyFull- per la selezione di fondoschiena pubblicitari, con tanto di sito: tutte le aspiranti lavoratrici possono inviare la propria fotogallery, in attesa di poter usare il proprio fondoschiena come uno spazio per affissioni.

E dopo il lancio alla Grand Central Station di New York, l’innovativo mezzo di comunicazione è arrivato anche in Ucraina, dove, per colpire i consumatori con immagini “impattanti”, la Kodak ha utilizzato la tattica dell’ass-vertising durante una photo-convention a Kiev.

Le sexy modelle, con impresso sul fondoschiena il logo Kodak, per attirare l’attenzione e far vedere il ‘prodotto’ non hanno emesso gridolini o urlato il nome del marchio sponsorizzato come è successo altre volte, ma si sono sistematicamente chinate per raccogliere qualcosa che ‘casualmente’ scivolava dalle loro mani.

Inutile dire che l’iniziativa ha riscosso un successo incredibile, presso il numeroso pubblico maschile presente alla fiera.

E da qualche settimana l’ass-vertising è arrivato anche in Italia, grazie all’agenzia MTN Company, che ha sfruttato il fondoschiena di affascinanti modelle per promuovere se stessa all’interno di una campagna di riposizionamento.
Dopo un’efficace campagna teaser che faceva il verso a “Ceci n’est pas une pipe”, il quadro-rebus di René Magritte, realizzata in occasione del lancio del nuovo sito web dell’agenzia, MTN Company ha dato il via ad una serie di azioni di stickering e ass-vertising che, iniziate la scorsa settimana in Campania, continueranno nei prossimi sei mesi nei principali capoluoghi di provincia italiani.

I risultati- come facilmente intuibile-non sono tardati ad arrivare neanche nel nostro Paese: in una sola settimana, gli accessi al sito della società sono quadruplicati e la notizia si sta diffondendo rapidamente in rete e nella blogosfera.

 
 

Business Video