Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL

Search Engine Marketing in azienda

Del: 14/04/2006

Durante i nostri incontri con clienti e prospect ci capita spesso di incontrare persone entusiaste delle potenzialità dei motori di ricerca, ma perplesse sul come inserirli nelle loro attività, come presentarli al loro capo e come coinvolgere le altre aree aziendali che si occupano del sito.
Ecco quindi qualche consiglio su come presentare il Search Engine Marketing alla propria azienda.

Il punto di partenza per inserire i motori di ricerca nella strategia di marketing è avere un progetto.
Basandosi sugli obiettivi del sito e su una stima delle reali opportunità, è necessario ipotizzare degli obiettivi quantitativi di lungo periodo che mostrino come il SEM possa diventare uno strumento strategico per il business.
Come fare? Ad esempio quantificando il numero di visitatori attuali del sito, il numero di ricerche che gli utenti fanno per le principali parole chiave di interesse per l’azienda e le dimensioni del target di riferimento che ad oggi utilizza il web.

All’interno di questa strategia di lungo periodo vanno definiti nel dettaglio i costi e gli step di una campagna test da concretizzare nel breve periodo con obiettivi e azioni tangibili, specificando i tempi richiesti e chi sarà responsabile delle attività che permetteranno di raggiungere gli obiettivi.

Il secondo passo è approcciare nel modo giusto ogni interlocutore. L’attività di SEM per sua natura coinvolge molti soggetti aziendali: dai responsabili marketing, ai webmaster, ai sistemisti; che potrebbero percepire il progetto come un aumento di lavoro o la sottrazione di una loro competenza.
Ognuno di loro ha un’agenda già piena di attività e obiettivi e il SEM non è fra le loro priorità, o almeno così pensano oggi.
Deve quindi essere chiarito fin dall’inizio quali sono responsabilità e ruolo di ogni funzione e il progetto deve essere presentato a tutti coloro che lavorano al sito e alle strategie web in funzione dei loro diversi obiettivi e modalità di lavoro.

Le donne e gli uomini del marketing
Necessitano di una giustificazione in base al ROI, all’impatto sulle vendite.
A seconda di quanto sono utenti abituali del web o conoscono i motori sarà necessario dedicare del tempo a spiegazioni sullo strumento e “formazione” sul progetto, senza però perdersi in dettagli tecnici (difficilmente saranno interessati da bid management o Google dance).
Alle obiezioni sul budget si può controbattere con successo dimostrando che il costo di un nuovo cliente acquisito dai motori è più basso di quelli di altri canali già utilizzati.
Attenzione però, una volta convinti, i risultati della campagna test saranno fondamentali!

I responsabili dei contenuti
I testi sono il cuore del SEM, ecco perché chi se ne occupa è importante sia coinvolto.
I copy però non sono abituati a scrivere in funzione di quello che gli utenti cercano, conoscere le ricerche con cui gli utenti arrivano al sito sarà molto utile al loro lavoro.
E non potranno non essere interessati ad un progetto che, con poche modifiche a quanto già fanno, porterà al sito molti più lettori.

                                                               Gaia Simonato 
                                                      Chief Operating Officer-Sems
                                                               www.sems.it 
                                    
Approfondisci l’articolo nell’allegato!


Allegati:
Search Engine Marketing

 
 

Business Video