Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL

Magazine...ad acqua!

Del: 14/04/2006

L’idea viene dall’Australia e l’ha avuta una giovane studentessa di marketing, che- con un occhio ai suoi interessi, l’altro al business- ha dato vita a un progetto editoriale che sta appassionando le teen-agers di Sydney e dintorni.

L’originale trovata consiste in un magazine formato pocket, trentadue pagine patinate, con notizie, spunti di attualità, gossip e consigli su salute e benessere.
Nessuna novità rispetto ai femminili tradizionali?
Non proprio: iLove, questo il suo nome, è incollato a bottigliette d’acqua da 600 millilitri: al posto dell’etichetta un cellophane racchiude il giornaletto, la cui notorietà ha superato i confini australiani.

Destinato a ragazze metropolitane, che amano consumare i loro pasti (rigorosamente salutistici) in bar e locali, in costante ricerca di nuovi amici e di consigli su bellezza e sport, senza dimenticare qualche news di gossip, iLove - secondo la sua giovanissima editrice- è un potente veicolo pubblicitario per aziende interessate a questo target, primo spender nell’ abbigliamento, nella cosmetica e …in bottiglie d’acqua.

Secondo una ricerca AC Nielsen infatti le giovani donne tra i 14 e i 35 anni sono le principali fruitici di acqua in bottiglia, un mercato che in Australia lo scorso anno ha prodotto un giro d’affari di 580 milioni di dollari, il 10% in più rispetto al 2004.

“L’idea di un “water- magazine”- chiarisce Joanna Wojtalik, la giovane ideatrice del magazine- è scaturita perché, per molte mie coetanee, abbinare un giornale divertente a un bene di consumo come l’acqua poteva rappresentare un modo per allenare la mente e allo stesso tempo depurare il corpo”.

Un’intuizione che si sta rivelando davvero redditizia: ogni settimana vengono distribuite 150 mila copie di iLove Magazine in canali alternativi e visibili come pompe di benzina, aeroporti, bar, eventi.

E le stime per i prossimi mesi prevedono ulteriori crescite, grazie ai numerosi inserzionisti che hanno accolto la provocatoria idea del water-magazine.

“Non ci avrei mai creduto- afferma su Joanna- la mia è stata una scommessa vinta puntando solo su intraprendenza e spirito di osservazione”.
Come a voler dire che a volte fare business è facile proprio come...bere un bicchier d’acqua!

                                                              Rossella Ivone

 
 

Business Video