Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL

MOBILE Tv: un’occhiata al futuro

Del: 01/06/2006

TNS GTI - Global Technology Insight”: questo il titolo della ricerca condotta dalla TNS Infratest. Una piccola guida per comprendere il mondo delle nuove tecnologie ed i suoi sviluppi.

Lo studio si focalizza sull’uso di telefoni cellulari, PDA e laptop e coinvolge un pubblico di utilizzatori, di età compresa tra i 16 e i 49 anni.
La ricerca analizza quali sono le funzioni di tali tecnologie che vengono utilizzate dal target di riferimento e che possono rappresentare un potenziale di sviluppo per questo mercato: tra le preferenze emergono l’MP3 (Digital Music Player), la fotocamera e gli sms.

Per quanto riguarda la diffusione della Mobile TV e le sue opportunità di crescita, i risultati principali hanno evidenziato che il suo utilizzo è frequente soprattutto durante i tempi di attesa, mezzi pubblici - così come accade per la Mobile music - e che la maggior parte degli utenti preferisce guardarla quando è a casa (a letto o prima di andare a lavorare) ed in automobile.

Tra le persone coinvolte nella ricerca è emerso che molte sono totalmente ignare della possibilità di usufruire di questa tecnologia dal proprio telefono cellulare.
Si deduce, quindi, che esista un vero e proprio problema di comunicazione da parte delle aziende verso i clienti finali.

Un gap comunicativo è anche alla base della mancanza di consapevolezza dell’utilizzo della Mobile Tv, che deriva da un inadeguato livello informativo.
Spesso, infatti, i messaggi pubblicitari si avvalgono di una terminologia eccessivamente tecnica, che mette in difficoltà il consumatore, il quale o non riesce a comprenderli e preferisce spesso risolvere il problema ignorandoli o si interessa esclusivamente agli aspetti pratici del suo utilizzo, tralasciando tutto ciò che esula dalle sue competenze. Il più alto favore di interesse verso questo servizio, inoltre, è presente nel mercato giapponese, indipendentemente dal suo concreto utilizzo; i programmi più appetibili, sono indubbiamente i film e le news, rispettivamente per i non utilizzatori e gli utilizzatori.

Anche se la maggior parte degli utenti dichiara di essere soddisfatta, emergono limiti oggettivi, primi fra tutti il prezzo troppo elevato, la qualità dell’immagine e le frequenti interruzioni del servizio.

TNS Infratest ha effettuato anche una ricerca qualitativa di approfondimento sul tema “MOBILE Tv: un’occhiata al futuro”, realizzando focus group tradizionali e on line, ed avvalendosi del supporto di uno staff di esperti psicologi. L’analisi pone una marcata differenza su due tipi di approcci: il rapporto tra i giovani e la MOBILE Tv è piuttosto superficiale e la fruizione risulta essere solitaria; al contrario, gli adulti sono maggiormente consapevoli delle sue caratteristiche e preferiscono utilizzarla assieme a tutti gli altri componenti della famiglia. Infine, per quanto concerne la convergenza tra telefono cellulare e Mobile Tv, è emerso che: in primo luogo, la maggior parte degli interessati considera il telefonino soltanto un semplice status symbol, con potenzialità nascoste ma inutilizzate, al contrario di coloro che sono più esperti; in secondo luogo, la MOBILE Tv risulta essere poco conosciuta dagli utenti, oppure questi ultimi hanno molti dubbi sulle sue caratteristiche, specialmente per quanto riguarda le dimensioni ridotte del display. Un interesse latente, ma con potenzialità mediate, legate ai grandi eventi.

Approfondisci la ricerca nel file allegato

Per visualizzare il video dell’evento clicca qui!

                                                               Deborah Baldasarre


Allegati:
TNS GTI - Global Technology Insight

 
 

Business Video