Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL

Kinokuniya International

Del: 01/06/2006

Omotesando è un quartiere di Tokio che negli ultimi anni si è notevolmente trasformato, ampliando la presenza di moderni luoghi di retail.
Anche nel settore food, il panorama distributivo si è arricchito di uno format giapponese, anch’esso in linea con l’identità raffinata della zona: Kinokuniya International.

Kinokuniya è una società nata quasi un secolo fa, nel 1910, con una mission semplice: “Primo: Qualità”, adottando un antico motto cinese secondo cui “Cibo e medicina hanno le stesse radici” e curando particolarmente i temi della salute del cliente e della sicurezza alimentare. Nel 1953 ha aperto il primo supermercato del Giappone, facendo integrare la qualità del prodotto con il libero servizio, e ampliando l’assortimento dei prodotti gourmet con incursioni nelle specialità straniere. Da allora Kinokuniya ha consolidato un interessante modello di business: limitato sviluppo della catena (otto punti vendita e due corner che vendono solo fresco) e progressiva espansione dei laboratori artigianali: forneria, pasticceria, con produzione anche di gelati, gastronomia con un forte focus sui piatti pronti, macelleria (la carne sta progressivamente crescendo di peso negli stili alimentari giapponesi). I laboratori centralizzano molte fasi di lavorazione e preparazione delle materie prime, impossibili da realizzare nelle limitate superfici dei punti vendita (circa 500 mq in media). Grazie a un costante aggiornamento del personale sulle cucine e le specialità internazionali, con i responsabili che frequentano spesso corsi e stage all’estero, Kinokuniya è diventato sinonimo di “gourmet & quality foods”, come recita il pay-off della catena, sia per il cibo giapponese (recentemente ha introdotto anche il sushi preparato secondo l’antico rituale Edo), sia per quello di altre tradizioni, riuscendo a proporre assortimenti di ampiezze e profondità molto considerevoli (ad esempio oltre mille tipi di pane). Naturalmente, viste gli spazi limitati, si lavorano molto per ordinazioni specifiche (anche via internet), avendo fidelizzato anche ristoratori e cuochi delle famiglie bene di Tokio.

Circa un anno fa ha aperto a Omotesando un nuovo punto vendita, Kinokuniya International, caratterizzato da un assortimento ancora più ricco, anche nel grocery, di prodotti esteri: oltre 20 metri lineari di pasta (soprattutto italiana), salumi e formaggi, vini e cioccolata, tutte categorie che referenziano per lo più marche europee famose per la qualità. Sugli scaffali spesso i prodotti sono raggruppati per Paese, e per orientare il cliente nella scelta, una piccola bandierina sul cartellino del prezzo ne segnala l’origine.

Leggi l’intero articolo in allegato

                                              Fabrizio Valente -Partner Kiki Lab

 


Allegati:
Kinokuniya International

 
 

Business Video