Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL

Moda ’made in Italy’

Del: 06/10/2006




Una sfida tutta al femminile quella di Daniela Vezza, imprenditrice lombarda, che proprio nella Milano della moda ha lanciato, nelle scorse settimane, un nuovo marchio.
Segno tangibile che il Sistema Italia ha bisogno di aziende innovative e coraggiose per farsi strada nell’affollato panorama internazionale. Soprattutto in un momento come questo in cui l’avanzata dell’Oriente e dei suoi prodotti si fa più sferzante. L’abbiamo intervistata perché la sua vera “battaglia” commerciale è rivolta a quell’Oriente che spesso ci fa paura. E che invece per Daniela Vezza è solo una terra da conquistare con l’arma del “made in Italy”.

Innanzitutto una curiosità: perchè questa scommessa?
’Per me è sempre bello rimettersi in gioco. Io, designer di gioielli ho pensato di realizzare qualche cosa che ancora non c’era. Sono partita da una mia esigenza, di donna sempre in viaggio e che deve essere sempre elegante in qualsiasi occasione. Generalmente si deve partire con grandi valigie, cariche di abiti, accessori e gioielli,...Stufa di tutto ciò, sono partita dall’esigenza personale di avere tutto ciò che necessito a mia disposizione in poco spazio e con poca fatica. Un abito gioiello non ha bisogno di ulteriori orpelli. In questo modo sono a mio agio in tutte le occasioni che mi si presentano’.

A che target è indirizzata la collezione?
’Il target è assolutamente alto. Si parla di persone che vivono il jet set. La donna Daniela Vezza è una donna di classe, dinamica e elegante’.

Quali sono i canali media attraverso i quali vuole promuovere la sua attività?
’Sicuramente i diversi canali moda, dai giornali femminili, alla tv, alla stampa ma la migliore pubblicità è sempre l’acquirente che- vestendo i capi Vezza- fa conoscere ad altri il marchio e le sue qualità’.

Quanto è in percentuale il budget a disposizione per la comunicazione?
’Al momento non si può parlare di cifre. Io punto tutto sulla collezione. Le prime testimonial sono le mie clienti che promuovono automaticamente il brand nel mondo’.

Quali sono i mercati che vuole colpire?
’I mercati ai quali punto, oltre a quello italiano, sono quelli ricchi emergenti, il futuro del mercato mondiale, come l’India e la Cina e la Russia. Tutti già mercati ricchi ed in continua espansione ed apertura. Chiaramente non mancheranno il mercato europeo e statunitense, da sempre attenti alla qualità e al gusto del Belpaese’.

                                                 Rossella Ivone

 

 

 

 

 

 

 

 
 

Business Video