Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL

La fede riuscirà a salvarci?

Del: 06/10/2006



Madeleine Albright.

E’ stata la prima donna Segretario di Stato nella storia degli USA.

In un clima politico particolarmente caldo e instabile la domanda è di quelle che fanno riflettere: religione e politica possono essere alleate nell’interesse della pace globale?
Probabilmente la risposta a tale quesito separa nettamente i credenti dagli atei, cioè coloro che alla loro fede ascrivono poteri sconfinati da quelli che sono armati solo di rigorosa razionalità e confidano esclusivamente nella volontà e nella capacità degli uomini. Madeleine Albright rientra sicuramente nella categoria dei credenti e il suo ultimo libro sembra voler aprire uno spiraglio di ottimismo nelle tenebre che oscurano i nostri tempi.
Il 64° Segretario di Stato degli Stati Uniti d’America, fervente cattolica che ha recentemente scoperto le proprie radici ebree, pur riconoscendo la drammaticità di alcune situazioni e la minaccia terroristica, cerca di smorzare i toni e rigetta la tesi secondo la quale sarebbe in atto uno “scontro di civiltà”. Pur guardando in maniera critica al Presidente Bush che invoca Dio nel combattere il “male”, “Madam Secretary” è tuttavia convinta che la religione sia la chiave di volta per affrontare certe spinose relazioni internazionali.
Come Albright ha spiegato alla televisione americana PBS nel corso di un’intervista rilasciata per discutere del suo nuovo libro ( The Mighty and the Almighty: Reflections on America, God and World Affairs), la religione oggi è intrecciata con la politica estera in un modo nuovo, dal momento che le questioni religiose diventano sempre più un fattore di inasprimento dei problemi. Il punto è che la gente crede di comprendere qualcosa delle motivazioni religiose senza però averne studiato abbastanza i retroscena: per questo la soluzione più adatta per dirimere quegli apparentemente insanabili contrasti starebbe proprio nel coinvolgere attivamente i leader religiosi, cercando di capire lo sfondo religioso dei conflitti.
La sua tesi è perciò che si dovrebbe utilizzare la religione per individuare i fattori unificanti, dal momento che se si guarda alle religioni abramitiche tutte, chi in una forma chi in un’altra, sono attraversate da fili conduttori quali giustizia, carità, pace e amore.
L’America è una nazione molto religiosa ma l’interpretazione che della religione è stata data dall’amministrazione Bush ha ridotto la schiera dei suoi sostenitori: essa pretende infatti di avere Dio dalla sua parte mentre, citando il Presidente Lincoln, Albright crede sia meglio stare dalla parte di Dio. Nonostante le polemiche suscitate dalla politica estera americana nei confronti del Medio Oriente, non bisogna però convincersi che l’idea di promuovere la democrazia in quei paesi sia un errore, poiché il contrario di tale atteggiamento significherebbe rendersi complici dei governi che operano senza l’approvazione del loro popolo.
Nonostante la sua fervente fede, “Madam Secretary” non smette comunque di essere una diplomatica e crede nella diplomazia tradizionale quale prezioso strumento di avvicinamento e comprensione delle realtà diverse dalla propria.

Nel 1997 Madeleine Albright viene nominata 64° Segretario di Stato degli Stati Uniti d’America, prima donna a coprire la più alta carica governativa nella storia USA. E’ presidente del National Democratic Institute for International Affairs, membro del Board of Directors della Borsa di New York, del Council on Foreign Relations e del Board of Trustees dell’Aspen Institute. Oltre alle numerose cariche ricoperte in ambito diplomatico, la dott.sa Albright insegna presso la Georgetown School of Foreign Service e la Columbia University.

Madeleine Albright sarà presente al World Business Forum 2006 a Milano, organizzato dal HSM .

                                                  Augusta Leante
                                                                  HSM - Inspiring Ideas
                                                                  
aleante@hsmeurope.com

 
 

Business Video