Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL

Whisky e motori per lo spot di Johnnie Walker Black Label

Del: 21/11/2006

 

Lo sport va in tv, e diventa uno spot. E’ sempre più frequente, infatti, che la pubblicità faccia ricorso agli eroi moderni, uomini belli e ricchi, icone dell’era contemporanea, sex symbol del nostro tempo: gli sportivi. E’ un pilota di Formula 1, Kimi Raikkonen, testimonial della campagna pubblicitaria del noto whisky Johnnie Walker Black Label.

Lo storyboard dello spot è questo: due caccia si scontrano in un cielo soleggiato, atterrano su una piattaforma aerea in mare aperto, i due velivoli si trasformano in vetture da Formula 1. Ricomincia il duello: due monoposto si rincorrono intorno un circuito, tagliano il traguardo, un pilota scende dal veicolo, si sfila il casco, cammina con passo sicuro davanti allo stupore di pubblico e piloti.

La filosofia che l’azienda vuole comunicare tramite il prodotto traspare perfettamente da questo spot: ciascuno di noi può raggiungere il suo personale traguardo con determinazione e volontà, occorre credere nei propri sogni e non fermarsi davanti agli ostacoli che la vita propone. La scelta di Johnnie Walker di sponsorizzare il team McLaren Mercedes non è casuale: si accosta, infatti, lo scotch whisky deluxe numero uno al mondo, di proprietà di Diageo (azienda leader mondiale del settore bevande alcoliche premium) al mondo della Formula 1, associando il tema del bere a quello della guida, per diffondere il messaggio dell’importanza del bere responsabile. Il concetto viene espresso anche dal claim Take The lead drink responsibly.
Come afferma Sandro Sartor, General Manager di Diageo Italia “La formula 1 rappresenta infatti per noi un’opportunità unica per sensibilizzare il pubblico sull’importanza del bere responsabile che, nel mondo dei motori, si focalizza sul tema del bere e guidare, azioni che in nessun caso devono coesistere”.

La creatività della campagna è a cura dell’agenzia inglese BBH e riadattata per l’Italia da Leo Burnett; lo spot, chiamato Dogfight, sarà presente nei maggiori teatri italiani sino alla fine dell’anno, mentre da metà dicembre si sposterà su alcuni dei principali siti internet d’informazione.

                                                                         Serena Poerio

 
 

Business Video