Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL

Esperienze di cause related marketing

Del: 30/11/2006

È in vendita in queste settimane negli store della catena Mediaworld e Saturn un libro fotografico dal titolo “La scuola nel Cielo”. Una grande sfida editoriale che nasce dalla partnership tra Mediamarket, prima catena europea di elettronica al consumo, e Cesvi, ONG italiana impegnata nella lotta alla povertà in tutto il mondo.

Quando, nell’ottobre 2005, Cesvi si mobilita per affrontare la tragedia del terremoto in Pakistan, che ha generato 4 milioni di senzatetto, Mediamarket decide di sostenere la ricostruzione facendosi promotrice di una difficile campagna di informazione e raccolta fondi. Il terremoto nel Kashimir pakistano è infatti un’emergenza misconosciuta: nessuna traccia della grande mobilitazione che aveva seguito lo tsunami meno di un anno prima; niente finanziamenti per la ricostruzione dalle istituzioni; assenti i mass media.
Mediamarket diventa editore e attraverso i reportage del fotografo Giovanni Diffidenti documenta la gravità dell’emergenza umanitaria e gli sforzi della ricostruzione.

Il libro che ne nasce è venduto oggi nei 70 punti vendita dell’azienda con un prezzo accessibile di 6,90 euro, interamente devoluti alla costruzione di una primary school per 300 bambini (il terremoto ha distrutto oltre il 70% delle scuole nel Paese).

Non è la prima iniziativa di cause related marketing che vede Cesvi e Mediamarket unite per realizzare progetti umanitari sfidanti, incentrati su tematiche trascurate dall’opinione pubblica. Tra il 2002 e il 2003 l’azienda aveva sostenuto, attraverso il proprio programma fedeltà, un progetto di lotta alla malnutrizione infantile nella blindata Corea del Nord.
Nel 2004 invece, con un referendum tra tutti i 5.000 dipendenti, aveva deciso di dare vita a un centro d’accoglienza nelle baraccopoli di Cape Town per donne vittime di abusi. In questo caso gli oltre 240.000 euro devoluti alla causa erano stati raccolti mediante la produzione e la vendita di un CD musicale cantato e suonato dai collaboratori dell’azienda stessa.
Il risultato è stato sorprendente: più di 9.000 copie vendute nella prima settimana di promozione e la conquista del primo posto nella classifica compilation. Al termine dell’iniziativa i cd venduti erano oltre 30.000.

 
 

Business Video