Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL

Il marketing sociale in linea con il Natale

Del: 13/12/2006



A tutti coloro che credono che tante gocce insieme diano origine al mare, segnaliamo la campagna di comunicazione di Save the Children, la più grande organizzazione internazionale indipendente per la tutela e promozione dei diritti dell’infanzia. In occasione delle festività natalizie l’organizzazione propone ai cittadini privati e alle singole imprese una semplice attenzione: un piccolo gesto, direbbero in molti (una grande occasione, pensiamo noi) per aiutare tanti bambini attraverso i molteplici progetti che Save the Children persegue.

Sono tante le aziende che investono in comunicazione durante questo periodo, così come questa Onlus, perché, sebbene noi riteniamo che qualsiasi giorno sia valido per far del bene, è vero anche che non esiste atmosfera migliore se non quella del Natale per trasmettere i valori della pace e dell’amore nei confronti del prossimo.
In particolare, singole persone possono richiedere, a fronte di un costo molto basso, biglietti d’auguri e calendari da parete o da tavolo, contribuendo in questo modo a sovvenzionare i progetti finalizzati alla tutela di bambini di tutto il mondo.

Alle aziende l’organizzazione richiede uno sforzo leggermente più grande ma proporzionato alle diverse possibilità: propone di devolvere parte o l’intero budget tradizionalmente destinato ai regali natalizi. “L’invito che rivolgiamo sia alle singole persone che alle aziende è di dare un valore diverso al Natale - spiega Filippo Ungaro, Responsabile Comunicazione di Save the Children Italia - La nostra proposta è semplice: decidere di impiegare i soldi che sarebbero destinati ai soliti regali, in favore dei progetti di Save the Children. Così facendo, un gesto di solidarietà si trasformerà in concreti miglioramenti per la vita di tanti bambini nel mondo”.

Nel caso in cui le aziende aderiscano alla Campagna Natale Aziende, a fronte della donazione effettuata, Save the Children ne darà notizia ai clienti, dipendenti, fornitori o amici dell’azienda stessa, attraverso una Lettera augurale personalizzata.
“Save the Children crede che le aziende possano e debbano avere un ruolo fondamentale nei cambiamenti sociali e nel sostegno alle sue numerose attività in favore dell’infanzia – prosegue Filippo Ungaro - Per questo l’auspicio è che la Campagna Natale 2006 rappresenti un’ulteriore opportunità per nuove collaborazioni e per consolidare quelle esistenti”.

L’invito a collaborare è rivolto a tutti. In alcuni paesi con una piccola somma si possono avere grandi risultati: con 15 euro è possibile acquistare 2 capre da latte per una mamma con bambini piccoli in Mozambico, con 30 euro in Perù si contribuisce a comprare un kit per due famiglie di tre persone, con vestiti, coperte, sapone. Cento euro bastano per acquistare il grano necessario al fabbisogno di una famiglia di sei persone in Mozambico per un anno, con circa 400 euro è possibile permettere a 20 bambini di avere accesso alla scuola per un anno nella Repubblica Democratica del Congo. Mille euro sono sufficienti a provvedere alle cure igienico sanitarie per 80 bambini in Sud Sudan; con circa 6.900 euro è possibile, invece, costruire in Sudan un pozzo nelle vicinanze di un edificio scolastico, in modo da poter offrire acqua pulita a ben 4000 bambini.

                                                                       Serena Poerio

 
 

Business Video