Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL

Una favola di Natale: 71.000 euro in beneficenza

Del: 19/12/2006

Dainese, Kerakoll e Lorenzo Montaldo.
Sono loro i tre protagonisti di questo Natale magico per l’Associazione “Un Sogno per il Gaslini” Onlus.

Lo racconta Giulia Mancini, Presidente dell’Associazione:“La tuta e i guanti con i quali Dainese ha protetto Valentino Rossi a Valencia nell’ultima gara, come per tutta la stagione di MotoGP, sono stati messi all’asta da Lino Dainese per finanziare l’Associazione e raccogliere così fondi a favore del nostro progetto che mira a realizzare un centro per i bambini del Gaslini da destinare a strutture non mediche, quali aule di teledidattica, palestre per la riabilitazione fisica, sale per il gioco e lo svago.
Quando il signor Montaldo, un grande appassionato di motociclismo e di Valentino Rossi che si era aggiudicato all’asta online sia la tuta che i guanti, ha saputo che Kerakoll, altro storico sponsor di Valentino, avrebbe offerto più del triplo per averla, ha generosamente deciso di cederla a titolo gratuito in cambio dell’impegno da parte dell’azienda di pagarla bene 60.000 euro. È stata quasi una corsa alla solidarietà, una gara a chi volesse essere il più generoso ed io non posso fare altro che ringraziare tutti a nome dei piccoli degenti dell’Ospedale Gaslini di Genova, oltre che a titolo personale”.

“Ciò che ci resta è lo stupore nel vedere la disponibilità di tanti appassionati, degli sponsor e di chi ha rinunciato alla tuta a favore di un gesto di grande solidarietà e generosità” è il commento di Lino Dainese, Presidente e fondatore dell’omonima azienda vicentina.

“Spero con tutto il cuore che con questo gesto si possa fare tanto per i piccoli ospiti dell’ospedale Gaslini: confido nella generosità di chi, aggiudicandosi la tuta, saprà di far loro del bene”, sono state le parole di Valentino Rossi in occasione dell’avvio dell’asta su eBay.it e per noi di Kerakoll - ha dichiarato il suo Amministratore Delegato Gian Luca Sghedoni, sponsor e amico personale di Valentino - è stato naturale raccogliere l’appello, in virtù del rapporto speciale che ci lega a questo grande campione ma soprattutto per poter dare il nostro contribuito a questo meraviglioso sogno che si chiama Gaslini”.

 Per Natale, l’Associazione ha così raccolto quasi 71.000 euro: 60.000 per la tuta e guanti e 10.150 per gli stivali, aggiudicati per questa cifra dall’asta online sul portale eBay.it.

Il progetto "Un sogno per il Gaslini" ha come obiettivo la creazione di un centro all’interno dell’ Abbazia di San Gerolamo adiacente all’ Istituto Pediatrico Gaslini di Genova,da destinare a strutture non mediche:aule per i bimbi che hanno interrotto la scuola a causa della malattia,palestre per la riabilitazione fisica, sale per il gioco e lo svago, spazi per l’incontro con le famiglie.
Lo scopo è quello di rendere più sereno il periodo di convalescenza dei bambini ricoverati e la fase di passaggio tra il loro mondo in famiglia e la vita ospedaliera.


A partire dal 2000, per tre anni, sono stati al fianco dell’Associazione per realizzare questo progetto i giocatori della Juventus.
Da luglio 2004 gli atleti Olimpici e Paraolimpici del CONI (tra i quali Alberto Gilardino, Jury Chechi, Deborah Compagnoni, Aldo Montano, Valentina Vezzali, Igor Cassina, Domenico Fioravanti, Filippo Magnini, Andrea Lucchetta, Dino Meneghin e il figlio Andrea, Antonio Rossi, Sara Simeoni, Manuela Di Centa, Gabriella Paruzzi, Stefania Belmondo, Karin Moroder, Lara Magoni, Fabrizio Macchi, Isolde Kostner, Carolina Kostner,) si stanno impegnando attivamente per la realizzazione del sogno di più di 50.000 bambini che vengono ricoverati ogni anno nel più grande ospedale pediatrico d’Italia.

 
 

Business Video