Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL

Il media mix di HP è già nel futuro

Del: 11/01/2007


Un’intervista per approfondire le strategie pubblicitarie e di branding della HP Italiana PSG, una delle aziende partecipanti al Webchallenge 2006.
Corrado Massone, marketing manager HP Italiana PSG, e rappresentante HP nel gioco online, parla della sua esperienza.

“Lei ha recentemente partecipato all’edizione 2006 di Webchallenge: come valuta l’iniziativa?” “Partecipare fra i ‘BIG’ del marketing è stato divertente e al contempo impegnativo, visto che il business case da affrontare aveva una discreta complessità”.

“Fra l’altro lei è stato dichiarato da MIP, business school del politecnico, il migliore fra i ‘BIG’ in gioco!”
“Probabilmente mi ha aiutato sia la mia esperienza personale che l’esperienza in HP in cui l’attenzione ai new media è centrale”.

“Qual è la visione di HP sui cosiddetti new media?”
“HP dedica al tema dei canali innovativi un’attenzione particolare. Secondo noi il sistema dei media tradizionali è dominato da strumenti di tipo verticale, nei quali l’informazione fluisce dall’altro verso il basso e la visibilità dipende sempre dall’investimento economico. E’ questo il caso di TV, carta stampata, campagne pubblicitarie o sponsorizzazioni.
Secondo noi è necessario tenere conto del fatto che oggi gli utenti sono protagonisti e produttori di contenuti, che l’innovazione tecnologica (broadband, wireless, iPod, Google, ecc.) ha sensibilmente incrementato la capacità degli utenti di reperire, organizzare e condividere informazioni e che la qualità stessa delle informazioni veicolate è cresciuta rapidamente (video, grafica, ecc.). In sostanza gli utenti hanno più opportunità di discutere e verificare ogni informazione che arriva da una fonte ‘verticale’. I media emergenti (fra cui Blog, Podcast/Webcast, RSS, Comunità Online, Viral marketing, Mobile, Gaming, Social networking) hanno trasformato la comunicazione da verticale ad ‘orizzontale’ ”.

“HP si è mossa coerentemente con questa visione, nella sua pianificazione pubblicitaria?”
“HP ha in atto una campagna caratterizzata da un media mix fortemente orientato all’online, su cui abbiamo dirottato il 30% circa dell’investimento complessivo”.

“Descriva i tratti salienti della strategia di branding online che è stata applicata”
“Hp è on air in tutto il mondo con la campagna ‘Il PC è di nuovo personal’ attraverso la quale il nostro brand rimette al centro il computer non più come commodity ma come vero abilitatore tecnologico che accompagna il consumatore in tutte le attività che attingono alla propria sfera personale. Online la veicolazione di questo messaggio è rafforzata da un minisito in cui chiunque può rispondere alla domanda “Cosa rende il tuo PC personal?”. L’utente, utilizzando una propria foto (che verrà animata digitalmente), dichiarando i modi in cui usa il pc e utilizzando i files effettivamente presenti sul proprio PC (ad esempio le proprie foto) può diventare testimonial della campagna HP in un divertentissimo video. L’iniziativa, targata McCann Erickson, mentre il minisito è abilitato da Personiva, sfrutta chiaramente il meccanismo virale per l’engagement di altri utenti che potranno a loro volta diventare protagonisti di un filmato personalizzato”.

                                                                             Giovanni Pola

 
 

Business Video