Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL

Pubblicità non dispersiva

Del: 19/01/2007

Poca, sottovoce e utile: sono queste le caratteristiche che la pubblicità gestita da Metafora AD Network deve possedere. Nata per iniziativa di Apogeonline, Metafora AD Network si fa intermediario di un gruppo di siti di dimensioni e vocazioni diverse e raccoglie inserzioni pubblicitarie. Fin qui nulla di strano, se non fosse che ci troviamo di fronte ad una società, che almeno nella dichiarazione di intenti ( e non solo a quanto pare), ha deciso di rispondere a “regole etiche” inderogabili.

Ogni sito, infatti, non può possedere più di un messaggio pubblicitario per pagina, questo deve essere visibile ma non invadente, coerente e armonico col contesto e con il contenuto della pagina. Ogni proposta pubblicitaria deve essere discussa prima di essere approvata, si accettano, infatti, solo quelle inserzioni su prodotti e servizi in grado di rispettare standard di affidabilità e qualità non sottointesi.
Le stesse candidature dei siti ospitanti le pubblicità devono essere ben valutate: nel forum riservato sono sottoposti ad esame la storia del sito, gli argomenti elettivi e il valore apportato al network.
Non solo banner per comunicare online: infatti, a margine di ogni inserzione si spiega al pubblico perché quel messaggio merita attenzione.

Obiettivo è quello di puntare ad una comunicazione efficace e non dispersiva: gli inserzionisti hanno, infatti, la possibilità di rivolgersi ad un pubblico attento, ai cosiddetti leader d’opinione sul web, che hanno la capacità e le conoscenze di far propagare molto velocemente l’informazione in rete, mentre chi ospita la pubblicità potrà avere un guadagno senza correre il rischio di un sito commerciale.
L’idea è buona: adattare la pubblicità alla reale anima del web 2.0.

                                                Serena Poerio

 

 
 

Business Video