Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL

Ascensori, piccoli mondi animati

Del: 08/02/2007

In questo mondo costruito in verticale gli ascensori stanno diventando un ottimo sistema di promozione soprattutto nei “non luoghi” come i centri commerciali, dove c’è un’alta affluenza di persone e vi è la necessità del loro utilizzo. Queste macchine sono dotate di un’importante caratteristica: il movimento. La pubblicità può essere posta sulle porte degli ascensori e sul fondale interno. Aprendosi le porte ci si può trovare di fronte ad una trasformazione della prima immagine, ad un’iterazione tra le due o all’evidenza di cosa stia all’interno. Gli ascensori sono una specie di gif animata, perchè con pochi secondi di animazione ha luogo un breve film. Gli ascensori dispongono anche di un movimento verticale, e per questo motivo anche i pulsanti possono essere una grande ispirazione creativa, ottime basi per uno sticker. Gli ascensori hanno una cabina interna angusta, un piccolo mondo chiuso in 4 mura, e sticker posti all’esterno possono far riferimento a ciò. Si può pure sfruttare il dato di fatto che il materiale di cui sono costituiti sia molto resistente.
Ma molte altre potrebbero essere le soluzioni.

Ecco alcuni esempi:

· Le porte degli ascensori

Chi: Body Worlds 2, mostra anatomica sul corpo umano
Dove: Toronto, Canada
L’immagine di un torace maschile è posta sulle porte degli ascensori con la scritta “look inside” (“guarda dentro”). Quando le porte si aprono è come se il corpo si aprisse, mostrando gli organi all’interno.

 

 

 


Chi: Kill Bill Vol 2, secondo episodio di Kill Bill
L’immagine di un uomo è posta sulle porte degli ascensori.
Quando le porte si aprono è come se il corpo venisse tagliato in due.
Per promuovere il secondo e ultimo episodio del film Kill Bill di Quentin Tarantino.



 



Chi: Superman Returns, quarto episodio della saga di Supeman
Attraverso l’apertura delle porte si assiste alla trasformazione di Clark Kent in Superman, per la promozione dell’ultimo film della saga.

 

 


Chi: Mc Donald’s
Dove: Istanbul
Pubblicità presente sulle porte degli ascensori di centri commerciali per promuovere il servizio di consegna a domicilio di Mc Donald’s.

 

 

 


· I pulsanti

Chi: Levitra, farmaco utilizzato nella terapia della disfunzione erettile
Dove: Sao Paolo, Brasile Sticker posizionato sul bottone di richiamo di salita degli ascensori.
Reca la scritta: “Na hora H, conte conosco” (“All’ora x, noi saremo lì”).

 

 

 

 

 

 

Chi: Open Society Foundation, ONG di difesa dei diritti umani
Dove: Bratislava Sticker posizionato sul bottone di richiamo di discesa degli ascensori: un tentativo di diminuire la povertà e aiutare le persone meno fortunate a sopravvivere.
Reca la scritta: “Some people live on a level which you never descend to” (“Molte persone vivono ad un livello al quale non scenderete mai”, per sottolineare che spesso non ci si rende conto che la povertà è un problema sempre presente.

 

 

 

 

 

· La cabina interna

Chi: Amnesty International, ONG di difesa dei diritti umani
Dove: Germania Sticker posizionato sulle porte esterne degli ascensori, in difesa dei diritti delle persone omosessuali.
Reca la scritta: “Imagine, you have to spend 3 years in a room as small as this. Just because you’re lesbian or gay” (“Immagina, hai passato 3 anni in una stanza piccolo quanto questa. Solo perchè sei lesbica o gay”).

 

 

 

 

 

 

 

 

· Il materiale

Chi: The Six Million Dollar Man, serie televisiva del canale 8TV
Dove: Malesia Sticker, che simula la forzata apertura di una porta dell’ascensore, per annunciare il ritorno sugli schermi televisivi della serie “L’uomo da 6 milioni di dollari”.



                                   
                                                

 

 

 

 

 

                                                                 

                                                              Powered by JWT- Chuco
                                                                
Andrea.Betti@jwt.com

 
 

Business Video