Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL

Second Life, vivere nella rete

Del: 21/02/2007



Superati Habbo Hotel, Superfighetto, The Sims, la simulazione della vita online diventa sempre più simile a quella reale con Second Life, una community virtuale tridimensionale on-line, creata nel 2003 dalla società americana Linden Lab, abitata da 1.800.000 residenti.

Un vero modello virtuale di interazione umana, dove gli utenti si incontrano, comunicano, commerciano e vivono una seconda vita. Un movimento di denaro pari a 650.000 dollari al giorno, perchè i veri dollari, per acquistare all’interno del gioco, vengono convertiti in Linden Dollar.
Per questi motivi, molte aziende e agenzie di comunicazione hanno visto in Second Life spazio libero, un nuovo scenario in cui presidiare, un business.

Recentemente è persino nata un’agenzia viaggi virtuale, Synthravels, che conduce attraverso mondi paralleli dotati di un’economia propria, architetture, manifestazioni, concerti.

A presenziare questo mondo virtuale ci sono...



Agenzie d’informazione

· Reuters, agenzia stampa.
Ha costruito il Reuters Atrium e aggiorna sulle novità all’interno del mondo virtuale e sui tassi di cambio del Linden Dollar.
· CNET, agenzia sulle novità tecnologiche.
Ha costruito la sede, con uffici ed anfiteatro nel quale vengono intervistati luminari del mondo virtuale.

 

 

 

 

 

 

Marchi d’abbigliamento
· Adidas, calzature sportive.
Per il lancio delle nuove A3 Microride, ha aperto uno store in un’isola privata con affissioni ed un’area test dotata di trampolino.
· Reebok, calzature sportive.
Ha aperto uno store in cui le sneakers vengono vendute bianche, in modo da personalizzarle a piacimento.
· American Apparel, abbigliamento.
Il primo store di abbigliamento aperto in SL, ad immagine dello showroom di Tokyo. Gli utenti possono provare gli abiti ed in seguito acquistarli.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Agenzie di pubblicità

· BBH
La Bartle Bogle Hegarty ha gli uffici in un’isola privata ed è dotata di una conference room in cui i visitatori possono prendere visione dei suoi video promozionali.
· Leo Burnett
Un’aiuola con un albero di mele per presidiare il luogo dove in futuro verrà costruita l’agenzia.
· VIA
Ha costruito un edificio in cui gli uffici sono stanze di lavoro molto realistiche.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Altro
· Wired, magazine americano di informazione tecnologica. Ha posto i suoi uffici in SL.
· Regina Spektor, cantante e pianista americana.
Un luogo virtuale in cui ascoltare le sue canzoni in un’atmosfera particolare.
· Vivox, gestore telefonico on-line.
Permette ai residenti di SL di comunicare gratis tra loro attraverso il telefono.
· Starwood Hotels Aloft, catena alberghiera di alto livello. Il primo hotel aperto in SL.
· Sun Microsystems, azienda produttrice di software e semiconduttori.
La prima agenzia stampa nel mondo virtuale che tratta dei nuovi linguaggi di comunicazione e delle attività economiche di SL.
· IBM
Simula il torneo di Wimbledon.
· Toyota Scion, auto.
In seguito alle presentazione ufficiale della prima auto ad entrare in SL, i cittadini ora possono personalizzarla.
· Nissan, auto.
Un’enorme vending machine di auto accanto ad un circuito di prova.

 

 

 


 

 

 

 


 

 

 

 

 

 

Eventi
· Il concerto degli U2.
· La performance radiofonica dal vivo di Suzanne Vega.
· La presentazione di Crayon, nuova agenzia di marketing.
· L’evento Relay For Life, a scopo benefico, patrocinato dall’American Cancer Society.
· La campagna elettorale del governatore Mark Warner, attraverso una conferenza in cui rispondeva direttamente.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il mondo di Second Life diventa sempre più celebre e popolare e i Linden Lab dal 15 novembre 2006 hanno deciso di aumentare i prezzi delle isole di pixel, in seguito al loro aumento di valore derivato da un incremento della domanda. Il costo di un’isoletta di pixel equivalente a circa 6 ettari è passato da 1.250 dollari a 1.675, e la tassa mensile di proprietà è salita a 295 dollari dai 195 attuali.
E quando caro-vita colpisce anche Second Life, allora sì che i confini con la vita reale si fanno sempre più labili.

                                      Powered by JWT- Chuco
                              Andrea.Betti@jwt.com

 

 
 

Business Video