Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL

Marketing Esperienziale: l’esperienza sonora

Del: 23/02/2007


In anteprima online, su MyMarketing.Net, il libro “L’esperienza sonora”, scritto a quattro mani da Enrico Nonino e Stefano De Pauli. Un’analisi approfondita sulla dimensione sonora e sul marketing esperienziale, in cui vengono messi in risalto i punti di contatto fra i due ambiti, giungendo all’ideazione di una vera e propria piattaforma strategica per potenziare l’identità di marca tramite l’elemento sonoro.
Parliamone con uno dei due autori, Enrico Nonino.

 


Il libro mira ad amplificare l’immagine del brand: cosa significa?

Di pari passo con l’ampliamento dell’offerta, il consumatore di oggi decide di scegliere il prodotto o il servizio che gli garantisca un valore aggiunto maggiore, sia in termini funzionali che intangibili. In questo senso, l’immagine del brand ha bisogno di essere amplificata, sfruttando ogni momento di contatto: molte global companies hanno già intuito questo fenomeno e iniziano a ragionare in termini diversi sulle proprie strategie. Anche in Italia questa tendenza sta cominciando a muovere i primi passi ed arricchire le idee di alcuni managers, affiancandosi al marketing tradizionale.

Qual è l’obiettivo di questo volume?

Quello di offrire alcuni spunti per ragionare in termini qualitativi diversi sulle potenzialità che l’immagine di marca ha per esprimersi, delineando attraverso approccio di B. H. Schmitt dei nuovi paradigmi. Il volume non vuole essere un manuale di marketing, né tanto meno di psicologia, pur avendo all’interno dei precisi elementi teorici di entrambe: essi sono soltanto il ponte per spiegare la potenziale integrazione tra musica ed “experience”, e permettono all’individuo di “immergersi” nella marca anche attraverso un suono.

La musica come quarta ‘P’ del marketing: come nasce questa intuizione/esplorazione?

Nasce da una provocazione: è possibile mettere a contatto due mondi così apparentemente dissimili, come la musica ed il marketing? Tra i nuovi paradigmi che fungono da moltiplicatori del valore percepito dal consumatore, quello esperienziale di origine statunitense sembra ben adattarsi allo sviluppo di nuove strategie di branding, meno convenzionali e più irrazionali: gli elementi inconsci che ci portano a variare atteggiamenti e stati d’animo, all’ascolto di una certa musica, trovano una correlazione con le variabili che ci fanno preferire un prodotto rispetto ad un altro, un punto vendita rispetto ad un altro e, per astrazione, un marchio rispetto ad un altro.

Per visualizzare alcune pagine del libro, scarica l’allegato!

                                                                 Deborah Baldasarre

Il volume, ordinabile online presso eg.books@libero.it, è recensito nella Libreria di MyMarketing.Net.


Allegati:
L'esperienza sonora

 
 

Business Video