Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL

Quando un brand sa di Ambrosia®

Del: 26/02/2007

Creare una nuova esperienza d’acquisto, con un nome

Il cibo che rende immortale chi ne gusta. Una fragranza divina che si diffonde al passaggio o al cospetto di un dio. È l’ambrosia. Preziosità senza tempo e multisensorialità che da oggi sono una nuova linea di gioielli di Muraro.

Lorenzo Muraro Group aveva le idee chiare: una nuova linea di gioielli leggeri, curati nelle finiture, poco peso ma molta figura. Un assortimento molto ampio con una veloce rotazione di campionario. E con un patrimonio genetico a forma di claim: gioielli senza tempo, vestibilità ad ogni occasione, gioielli che ti danno sicurezza. Tutto pensato per una donna giovane, con un certo stile elegante, sobrio e raffinato. Una donna che indossa e cambia, che non si accontenta di quello che dura una stagione.
Il packaging era pronto, traduzione del posizionamento: una scatola ellittica con un profumo evocatore di sensazioni all’interno. Il gusto fatto per la vista.
Ora toccava al nome diventare lo specchio del prodotto, l’anima riflessa. L’identità di un’esperienza d’acquisto che coinvolge tutti i sensi.

I namewriter di Nomen Italia sono partiti come al solito con un’idea chiara della forma del nome, in questo caso italiano e chiaramente identificabile, e dagli assi di ricerca concordati dopo il primo incontro con la famiglia Muraro. Assi di creazione che sono anche i criteri di scelta su cui si poggia la decisione finale del cliente.
Si scandagliano le aree semantiche del profumo, del senza tempo, dell’eleganza e della rotondità, in due tranche creative. Due fasi che valgono due presentazioni intermedie, 2.700 nomi creati, 60 proposti e una finale a 14.
Nomen sconsiglia 6 dei nomi finalisti, alcuni per motivi linguistici, altri a causa della situazione giuridica e altri ancora perché la valutazione marketing non perdona.
Ma tutti gli altri sono nomi giusti: rispondono al posizionamento definito e sono coerenti con il target di riferimento; la pronuncia è fluida in Italia, Francia, Germania, UK e Spagna (i paesi di riferimento) e non ci sono evocazioni negative.

La scelta finale è Ambrosia, un nome quasi magico, etereo, ma che fa centro. Ambrosia è femminile, elegante, dolce, facile da pronunciare. Che ti prende e ti cala nel mondo del piacere dei sensi, in un universo fatto di coccole e carezze che infondono sensazioni di piacere e di bellezza delicata.
Immaginiamo una mappa fatta di assi cartesiani, l’eleganza a nord, le coccocle a sud, il senza tempo a ovest e la multisensorialità a est: Ambrosia è perfettamente al centro, la sobrietà che stupisce. E l’acquisto che diventa un esperienza nuova. Gli occhi che toccano un profumo, la pelle che sente una carezza. E un nome che appena pronunciato fa ascoltare una fragranza senza tempo.

                                                               Danilo Deninotti
                                                       danilo.deninotti@nomen.it

 

 
 

Business Video