Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL

Immagine “Verde” nelle strategie di comunicazione aziendale

Del: 08/03/2007


Dalle ultime ricerche fatte per capire quali prodotti il consumatore è più propenso ad acquistare perché spinto da motivazione etica, troviamo i prodotti che fanno risparmiare energia, i prodotti amici dell’ambiente, i cosiddetti prodotti “verdi”.
Il consumatore è disposto a pagare di più per un prodotto “verde”, in quanto particolarmente sensibile ed attento alla salute personale e a quella dell’ambiente che lo circonda. Questo atteggiamento ha stimolato e positivamente impressionato i responsabili marketing e comunicazione delle aziende nazionali e internazionali, che stanno continuando a monitorare i comportamenti dei consumatori e allo stesso tempo intensificando le campagne pubblicitarie a favore dei prodotti a bassa emissione energetica.

Ma da dove nasce questa sensibilità ambientale? Sicuramente è merito dei media che negli ultimi anni dedicano sempre più spazio alle questioni ambientali, trasformandole in elemento di marketing, catturando così la sempre più crescente attenzione dell’opinione pubblica.
Secondo una ricerca presentata a fine 2006 dall’Upa, più del 90% dei consumatori italiani ha dichiarato che la difesa dell’ambiente è il valore primario in una società moderna, e più del 60% di questi ha affermato di essere disposto a sacrifici, economici e non, per salvare la natura.

La questione ambientale non ha suscitato solo l’attenzione delle agenzie di comunicazione, anzi ben prima era arrivata direttamente nelle aziende. Le multinazionali, in primis, hanno rivisto i loro obiettivi aziendali cercando di portare avanti parallelamente il vantaggio competitivo e la salvaguardia ambientale attraverso una massiccia ristrutturazione dei processi produttivi e distributivi.

Purtroppo queste azioni non sono sufficienti per sensibilizzare l’opinione pubblica, dalle aspettative ed esigenze molto elevate; è necessario da parte delle aziende – quindi – anticipare le scelte dei consumatori…. E come? Utilizzando uno strumento di fondamentale importanza: la comunicazione. La società che ruota attorno ad un’azienda si aspetta un’evidente segnale “verde”, un restyling “verde”, ma ancora non basta perché si rischia di vendere fumo.

Il cittadino richiede di rivedere e reimpostare la vision aziendale e di diffondere questa cultura dentro e fuori l’azienda con un impegno verso un futuro sostenibile a medio e lungo termine.

Attenzione! Alla base di qualsiasi campagna “verde” deve assolutamente esserci un vero e duraturo impegno imprenditoriale (dal vertice alla base); il solo advertising dura poco e si ripercuote negativamente sul cittadino consumatore.

                                                Edi Florian – Impresa Responsabile 
                                    info@impresaresponsabile.it
                                    www.bilanciosociale.it

 
 

Business Video