Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL

A lezione di marketing non convenzionale

Del: 14/03/2007

Il marketing non convenzionale è il loro pane quotidiano.
Molte aziende si sono rivolte ai Ninjamarketing per la consulenza strategica e la pianificazione di campagne di comunicazione alternativa.
Come veri Ninja hanno utilizzato tecniche non convenzionali, dopo aver maturato una conoscenza del territorio e più specificatamente del mercato.

Tra queste:

• Il word of mouth: il passaparola tra i consumatori di una marca, di un prodotto e di un servizio. Alcuni dati dimostrano, ad esempio, come amici e parenti sono i maggiori influenzatori riguardo all’acquisto di viaggi, particolarmente importante è il parere del gruppo amicale riguardo all’acquisto da parte di una donna di un’automobile;
 Buzz Marketing: (ronzio) una forma particolarmente intensa di passaparola;
• Viral Marketing: Epidemie Sociali in cui l’interesse nei confronti della marca/prodotto/servizio si propaga da persona a persona come un vero e proprio virus;
• Guerrilla Marketing: si utilizzano tecniche di comunicazione non convenzionale, sorprendenti e non scontate per stupire e ottenere il massimo dei risultati con il minimo di risorse impiegate.

La comunicazione deve in sostanza generare conversazioni e creare curiosità, sorpresa, attesa intorno al prodotto.

Intendere il buzz marketing come parte del media mix.

Occorre abbandonare la vecchia clusterizzazione sulla base degli stili di vita e concentrarsi sui “momenti di vita”, questo comporterà l’adozione di un nuovo punto di vista, infatti, nelle analisi di marketing si passerà dal concetto di target a quello di persone.
L’attenzione del marketing deve essere rivolta non più alla maggioranza ritardataria o anticipatrice ma ai pionieri, cioè coloro i quali sono i primi, più curiosi ed attenti, ad adottare una novità.
La tecnologia ha moltiplicato le possibilità di comunicazione e i punti di contatto, è per questo motivo che il messaggio deve puntare ad intrattenere, più che a persuadere.

Alcune definizioni:
Long Tail: ai mezzi di comunicazione di massa si aggiungono i nuovi, questo comporta una fioritura di generi, stili, nicchie di pubblico con gusti ed aspettative diverse.

Poiché esistono nicchie di consumatori, non bisogna pretendere di piacere a tutti. La marca deve trovare un senso all’interno della società.

Tribal Marketing: come risposta all’individualismo della post-modernità le persone si identificano in una marca o in un prodotto. Si creano vere e proprie “tribù di consumatori”


                                                         Serena Poerio

 
 

Business Video