Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL

ADV online 2007

Del: 22/03/2007



Gli analisti ne sono certi: il 2007 sarà l’anno di Internet.
E non tanto per la sua diffusione, che ormai è un fenomeno consolidato, quanto per lo sviluppo della pubblicità in Rete. A confermarlo la European Interactive Advertising Association, i cui dati parlano chiaro: nei prossimi ventiquattro mesi l’advertising sul web crescerà a doppia cifra, soprattutto nell’entertainment e nel largo consumo, dove si prevede un incremento del 75%.
Incremento dovuto a due fattori: diffusione della banda larga e maggiore consapevolezza dell’importanza del web nella costruzione di una forte immagine di marca, determinanti per riaccendere nelle aziende l’amore per l’online.

E se la Gran Bretagna sarà anche nel 2007 il Paese con la maggiore propensione all’uso della pubblicità su Internet, la grande sorpresa quest’anno la riserverà l’Italia.
Che nei prossimi dodici mesi vedrà incrementare gli investimenti in adv online, a discapito dei budget riservati ad altri media, primi fra tutti stampa e tv, padroni incontrastati fino a qualche anno fa.
Rosee le previsioni: dopo la crescita del 44,4% nel 2006 (contro lo 0,8% della tv e il -9,2% dei cinema), il web advertising crescerà ancora del 31,4%, come riportano gli ultimi dati di Nielsen Media Research.

Una propensione, questa, che coinvolgerà tutta Europa: molti grandi investitori quest’anno sposteranno dei loro budget pubblicitari verso il web, erodendo quote ai mezzi tradizionali (il 64% dell’incremento deriverà infatti da cifre destinate ad altri media).

Ma a farla da padroni quest’anno saranno soprattutto i social network, cioè i siti fatti dagli utenti, che permettono di condividere le informazioni, come Wikipedia e Youtube. Sarà questo il modello di maggior successo. Anche dal punto di vista pubblicitario.
La possibilità di interagire con la gente e di renderla parte integrante delle strategie di marketing, sono le caratteristiche che renderanno i social network il mezzo più innovativo per conquistare nuove fette di consumatori.

Per questo i grandi gruppi già si sono lanciati nel nuovo agone pubblicitario.
A cominciare da P&G che sul suo sito Tremor.com dà la possibilità di testare i prodotti prima che vengano lanciati sul mercato.
Un’iniziativa che sta facendo scuola in tutto il mondo. E che presto, assicurano i bene informati, sarà replicata in tutto il mondo da grandi e medie imprese.
La sfida virtuale è appena iniziata.

                                                                   Rossella Ivone

 
 

Business Video