Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL

Il marketing in Italia

Del: 11/05/2007

L’evoluzione della società contemporanea impone nuovi stili di vita e di consumo. Alla valorizzazione delle risorse all’interno di un sistema sempre più globale, gli esperti del mercato hanno il compito di associare strategie che tengano conto dei cambiamenti in atto, agendo in un’ottica di costante innovazione.
MyMarketing.Net, in collaborazione con Sphinx, Istituto di Ricerca e Software House, ha condotto un’indagine online sul marketing delle aziende italiane, raccogliendo le risposte di oltre 1000 addetti ai lavori tra gli iscritti alla Community ed alla Newsletter di MyMarketing.Net.

Di seguito alcune macro evidenze, che è possibile approfondire, scaricando l’intero report su MyMarketing.Net.

Il primo obiettivo è stato quello di misurare la percezione del marketing dei professionisti operanti nelle aziende italiane.
Oltre il 60% degli intervistati ha risposto che l’importanza del marketing è sicuramente crescente nelle aziende italiane; il 30% dichiara una percezione di stabilità e solo il 9% una riduzione. L’ottimismo è dei giovani, mentre più cauti sono gli ultra cinquantenni.
Abbiamo chiesto un parere circa il rapporto tra la media impresa italiana ed il marketing. Per il 58,7% degli intervistati il marketing si inserisce con azioni spot legate prevalentemente alla comunicazione; il 25%, invece, esprime un parere positivo volto al miglioramento e al consolidamento di tale funzione aziendale; infine, il 12% lo relega ad un ruolo di secondo piano, mentre solo il 3% gli attribuisce un ruolo di primo piano.
Un orientamento strategico legato al prodotto servizio risulta essere più evidente nelle aziende di dimensione medio/grande, mentre la propensione al cliente sembra essere la strategia delle piccola impresa.
Il paradigma tra marketing e comunicazione è noto: il 41% delle aziende italiane identifica una buona coincidenza delle azioni di comunicazione con le strategie di marketing.
Il marketing entra nella strategia aziendale o si adatta ad essa? A dichiarare un ruolo strategico del marketing è il 67,8% degli intervistati, mentre il 32,2% dichiara un’assoluta marginalità. Nelle aziende di piccole/medie dimensioni sembra esserci una fusione maggiore tra gli aspetti di strategia aziendale e di marketing operativo, mentre nelle grandi aziende l’importanza della strategia sembra assumere livelli differenti favorendo la scissione tra strategie e operatività.

Un dato importante fortemente positivo è quello prospettico legato agli investimenti in marketing della propria azienda nei prossimi tre anni: il 50% degli intervistati dichiara un incremento, per il 43% rimarranno invariati e solo per il 7% diminuiranno.

Come varieranno, invece, gli investimenti sui mezzi di comunicazione?
Il 67% degli intervistati dichiara che la loro azienda aumenterà gli investimenti nel web, seguito dalle PR (54%) e dagli eventi (49,1%). La situazione è abbastanza stabile per tutti i mezzi tradizionali.

                                                                       Marica Ranaldo

Per visualizzare la ricerca completa iscriviti alla Community!

 
 

Business Video