Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL

Testata o griffe?

 versione inglese
Del: 25/05/2007


Che il suo gesto avrebbe fatto discutere a lungo forse lo immaginava. Ma che avrebbe ispirato una linea di abbigliamento, di certo non se lo aspettava.
Invece, a pochi mesi dalla fine dei Mondiali, la testata di Zidane è diventata una griffe. L’idea è venuta un imprenditore ferrarese, Alessandro Ferrari, che si è ispirato al colpo di testa più esecrato della storia calcistica per lanciare una collezione di moda. Sportiva, naturalmente.

“Il nome del marchio, Xqua, si legge “pourquoi” – spiega Ferrari – perché nasce dall’esclamazione reiterata dal telecronista francese, che dopo la testata di Zizou, continuava a esclamare “pourquoi?”, quasi a chiedersi i motivi di quel gesto”.
E a due uomini stilizzati nell’atto di riprodurre uno scontro, si ispira anche il logo del marchio, a cui si affianca un bersaglio con i colori della bandiera italiana e di quella francese: “un elemento che simboleggia la riappacificazione tra i due Paesi”- puntualizza l’imprenditore emiliano, che afferma di aver preso spunto dalla testata per realizzare un’iniziativa sociale positiva, “offrendo nel contempo un prodotto di qualità e di moda”.

Nonostante le buone intenzioni del produttore, in molti però hanno visto in questa idea una scaltra operazione di marketing, volta a giocare su leve come lo sport, l’orgoglio nazionale e la vittoria azzurra, per creare un emotional brand, una marchio capace di suscitare l’immediata simpatia dei consumatori.
Tutta made in Italy la produzione Xqua, dal design, alla scelta della materia prima, alla lavorazione dei capi, destinati- come si legge nelle note ufficiali- “a tutti gli amanti dei vestiti comodi, di alta qualità e di grande tendenza”. “Da quando abbiamo lanciato il nostro marchio, a fine novembre – dice ancora Ferrari – abbiamo ottenuto un successo inaspettato. La linea natalizia, in edizione limitata, è andata esaurita in pochissimi giorni e migliaia di persone da oltre cento Paesi hanno visitato il nostro sito, facendo arrivare richieste di acquisto dai cinque continenti”.

Per l’estate è già pronta una collezione tutta nuova, con l’estensione del brand anche agli accessori e l’ampliamento della gamma a una linea femminile, con uso di cristalli in stile Swarowsky.

Tocco di classe o degenerazione di un marchio anti violenza?

                                                                             Rossella Ivone

 
 

Business Video