Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL

Sinua

Del: 31/05/2007



Un nome efficace che non contiene il principio attivo.

Il mondo dei nomi dei medicinali è per varie ragioni, principalmente legali/ministeriali, nel 99% dei casi legato alle molecole e ai principi attivi che regolano il funzionamento del singolo prodotto.

Leggermente diversa è invece la situazione dei nomi dei cosiddetti prodotti da banco.
E una storia a parte meritano i dimagranti e affini.
Ma andiamo con ordine.

I nomi dei prodotti da banco godono di maggiore magnanimità da parte delle leggi ministeriali e quindi in termini di naming si può osare di più. Ma spesso - leggi anche, quasi sempre – accade che col nome si vada a descrivere la funzionalità, l’obiettivo e l’azione del prodotto. Descrivendo, quindi spesso commettendo due errori: rendere il nome imbarazzante per il consumatore (Vagisil, Anonet, No-Gas e Diarstop) e negandogli una necessaria funzione di distintività.
E ora entriamo nel campo dei dimagranti e degli integratori. I vari Pesoforma, Kilokal, Tagliafame, Ventre Piatto e Slim Fast sono come tante variazioni di un unico tema: il voler comunicare direttamente e in modo descrittivo il risultato.

Quando Sirc ha contattato Nomen Italia per trovare il nome ad un suo nuovo integratore alimentare a base di Delapasine®, l’idea era allontanarsi quanto più possibile dalle solite strade e sfruttare le potenzialità del naming per avere un nome unico, dalla personalità forte e distintiva.
La ricerca inizia da un dato di fatto.
Da una parte la complessità degli studi alla base del nuovo prodotto, ovvero il Delapasine®, un’esclusiva associazione di principi attivi che limita l’assorbimento e l’assimilazione degli zuccheri e dei grassi assunti.
Dall’altra parte la volontà di avere un nome semplice e facile da leggere, per far avvicinare il consumatore senza diffidenza e incomprensioni.
Altro punto fondamentale: cosa comunicare col nome. Non solo l’idea di efficacia, riduzione e benessere, ma anche i concetti di percorso, sinergia e solarità.

La particolarità di Sinua è che, non metaforicamente, è un nome che si nota subito tra l’affollamento dei dispenser sui banconi delle farmacie.
Sinua è immediatamente leggerezza e armonia. La sinuosità è nel nome già a livello morfologico come la morbidezza e la femminilità sono rese a livello sonoro.
Evocando invece di descrivere, la parola Sinua rafforza il concetto di fondo, ovvero aiutare l’armonia della figura attraverso un’azione non forzata che si ripercuote positivamente sul benessere generale.

Sinua è lo specchio del suo target: l’attenzione alla linea, ma anche e soprattutto alla salute. Invece di nominare un principio attivo “duro” che ti focalizza sullo scopo, Sinua sposta per una volta l’attenzione sulla gradualità del processo. Emanando equilibrio, come una danza, un passo a due tra estetica e benessere.

                                            Danilo Deninotti
                                                         
danilo.deninotti@nomen.it

 
 

Business Video