Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL

Impatto zero per aspiranti musicisti

Del: 08/06/2007

Si è appena conclusa l’operazione “Talenti per Natura”, promossa da LifeGate Radio in collaborazione con Centro Professione Musica, che ha dato la possibilità a centinaia di musicisti di esibirsi nelle stazioni metropolitane milanesi.
Dal 22 aprile al 5 giugno si sono susseguite le esibizioni degli aspiranti musicisti, in 8 zone di transito delle tre linee metropolitane, che hanno comunicato in maniera originale la propria arte ed il proprio talento.

L’attività di comunicazione è nata da una consulenza di Push the mind, società controllata dal Gruppo It’s Cool, e organizzata dall’agenzia di eventi It’s Cool. La scelta strategica della location ha avuto come principale obiettivo quello di destare curiosità ed interesse attraverso un’azione di marketing alternativo, proprio laddove finora era stata utilizzata soltanto la pubblicità tradizionale.
Ai musicisti si sono alternati messaggi di promozione del brand LifeGate, attraverso un plasma ed un rimando al sito http://www.lifegateradio.it/talentipernatura
I musicisti migliori si sono esibiti il 5 giugno in Parco Sempione, durante l’evento Ecopark, in occasione della Giornata Mondiale per l’Ambiente.
Talenti per Natura ed Ecopark, inoltre, sono a Impatto Zero sull’ambiente, in quanto la CO2 emessa per la loro realizzazione sarà compensata dalla creazione di nuove foreste.

Parliamo di questa operazione con Andrea Baccuini, Direttore Creativo It’s Cool.

“Talenti per Natura”: un trait d’union tra arte e ambiente. Perché avete scelto questo claim?

La scelta è nata dall’esigenza di LifeGate, durante il brief, di progettare un’attività di comunicazione portatrice degli elementi del brand, ovvero qualità della musica e rispetto per l’ambiente.

Avete avuto difficoltà nella gestione dell’operazione?

Non abbiamo incontrato ostacoli, a parte la selezione accurata della location all’interno dell’area metropolitana. Lavorare a tavolino con Igp Decaux è stata un’esperienza unica, perché finora nessuno si era mai relazionato direttamente con una concessionaria pubblicitaria per spazi non tradizionali, ma alternativi.
Spazi occupati non da affissioni, ma da persone reali.

Quali i risultati attesi?

Pensiamo ottimi! Comunque,se l’operazione ha avuto successo, sarà confermato dai risultati audio-radio.

L’operazione è portatrice indiretta di un messaggio di comunicazione sociale, ovvero il rispetto per l’ambiente. Ritiene che questo tipo di messaggio sia diffuso nelle strategie di marketing attualmente utilizzate, o che ci sia ancora molta strada da percorrere in tal senso?

Come evento, avendo avuto un cliente che vive la sua comunicazione attraverso obiettivi legati all’ambiente, abbiamo prestato massima attenzione per il tema. Non tutti legano l’implementazione delle proprie strategie di marketing a queste tematiche, perlomeno non tutti lo fanno esaltando questo aspetto.
In questo caso, il cliente ha sviluppato la sua comunicazione partendo da questi presupposti, ma è molto difficile che accada altrove.

Avete mai utilizzato la comunicazione sociale i altri progetti che vi sono stati commissionati?

No, è la prima volta, ma potrebbe essere un’idea…

                                                    
                                                          Deborah Baldasarre

 
 

Business Video