Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL

La Community dei macellai

Del: 08/06/2007

Un nuovo brand, il “Club dei Galli”: community che raggruppa i macellai di molte regioni del centro Italia, allo scopo di condividere la passione per questa professione.
Un’attività di team building, tra tartufi e borghi medievali, si è svolta a Gubbio, nei giorni 2 e 3 giugno. Promotore di questo Club è la Fileni, azienda avicunicola italiana.

Approfondiamo l’argomento con Roberta Fileni, Direttore Marketing dell’azienda.

Quali strumenti sono stati utilizzati per promuovere le adesioni alla Community?
Si basa tutto sulla presentazione del prodotto stesso. Alla firma del contratto commerciale per la fornitura dei nostri prodotti, automaticamente i macellai hanno accesso al club. Diventano soci, ricevono il certificato di appartenenza, che possono esporre nel loro negozio e che certifica che i prodotti sono italiani, controllati e genuini, ricevono alcuni gadget e materiale per il punto vendita.

Potrebbe illustrare brevemente le strategie di posizionamento del brand sul mercato italiano?
Tutto nasce dalla figura del macellaio, una professionalità che non si può improvvisare, perché depositaria di un sapere unico che rischia di scomparire. La macelleria è il centro del dettaglio moderno, il luogo principe, in contrapposizione alla grande distribuzione. Attraverso il progetto del Club dei Galli abbiamo voluto riscoprire il valore di questa professione, legittimarne la diversità, offrendo ai macellai una gratificazione collettiva, la possibilità di incontrarsi e di avere momenti di dialogo e di confronto. Il tutto basato su un concetto fondamentale: non ci si può limitare ad offrire prodotti di qualità, perché facendo una metafora con lo sport, la qualità corrisponde ad entrare nello stadio. Una volta scesi in campo bisogna vincere con il valore. Il valore è ciò che si consegna al cliente, una proposta che va al di là del prezzo.

Quali saranno le prossime tappe dei vostri incontri?
Tra le prossime iniziative che abbiamo pensato per i soci del Club dei Galli, che ormai è presente in diverse regioni d’Italia e si sta allargando ancora, c’è un corso di cucina. Poi, per affermare ulteriormente l’idea di community, a breve realizzeremo un giornalino per i soci e degli strumenti on-line che facilitino i macellai a mantenere i contatti tra loro tra un’iniziativa e l’altra. Si implementa, così, il progetto di community.

                                                   Deborah Baldasarre

 
 

Business Video