Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL

Marketing e Comunicazione del Giro d’Italia 2007

Del: 28/06/2007

Il 90° Giro d’italia partito il 12 maggio dalla splendida isola di Caprera e terminato il 3 giugno a Milano ha visto la nascita e lo sviluppo di diverse attività di marketing e comunicazione.

CAMPAGNA PUBBBLICITARIA
Quest’anno il Giro D’italia ha iniziato a vivere molto tempo prima della sua vera partenza. Infatti dopo qualche anno di assenza è stata declinata una campagna pubblicitaria istituzionale a mezzo stampa, promocard e affissione.
La pianificazione è partita nel mese di febbraio su La Gazzetta dello Sport, Corriere della Sera, sui diversi mezzi RCS e sulla stampa specializzata, per terminare il mese di maggio con affissione sulle principali località toccate dal Giro. La campagna è rappresentata attraverso un’immagine elegante e intrigante, fusione di simbolismo ed emozione palpitante. Il mondo femminile incarna in modo sensuale la passione e la ”italianità” del Giro con l’obiettivo di sollecitare e coinvolgere tutto il pubblico, anche quello più giovane.

La campagna è stata realizzata dall’agenzia La Fonderia, sotto la direzione creativa di Mario Cucchi e Marco Corbani.

.

LICENZE GIRO D’ITALIA

Anche quest’anno il Giro propone la Linea Ufficiale e le Licenze, sempre più preziose, nel lodevole intento di far vivere il brand tutto l’anno attribuendo al Giro valori e significati più ampi di quelli tecnico-agonistici di cui la corsa è portatrice, ampliandone la dimensione “popolare” per associare il Giro a mondi e aree non convenzionali. In primo luogo l’abbigliamento tecnico firmato dal maglificio Santini che si ispira all’opera di Antonio Tamburro, immagine simbolo della 90.a edizione, disponibile su www.gazzatown.it e, naturalmente all’interno del sito www.giroditalia.it, nella sezione giroditaliastore, dove è presente anche l’intera collezione di abbigliamento fashion e vintage, quest’ultima a cura di Officina Idee.
I due siti fungono da cataloghi e offrono entrambi la possibilità di acquisti on line, ma gli stessi capi sono disponibili nei pressi dei villaggi di partenza e di arrivo di ogni tappa e presso i rivenditori autorizzati in Italia, che hanno raggiunto la ragguardevole cifra di 300 negozi di alto livello.
L’intero merchandising del Giro, realizzato su licenza da Opera Unica, è disponibile all’Official Store della corsa, presso i villaggi di partenza e di arrivo di ogni tappa.
Alla portata di tutte le tasche gli oggetti che costituiscono il “kit Giro” che lo scorso anno ha accontentato ben 200 mila appassionati lungo le strade. Anche quest’anno il kit Giro è in vendita lungo tutto il tracciato, a cura di Laera e in stretta sintonia con l’organizzazione della corsa.
Tra le licenze si confermano i gioielli legati al Giro d’Italia prodotti dal Circuiti Gioielli. Sono ciondoli e ninnoli, nonché braccialetti che evocano simpaticamente gli oggetti tipici del ciclismo, realizzati da maestri artigiani in oro, zaffiri rosa e con pietre certificate. Si presentano come pendenti per collier o ninnoli da proporre, con laccetti in caucciù, per le giovanissime. Novità assoluta sono invece le monete in oro da collezione prodotte su licenza da Diletta. Per giocare al meglio la carta della mobilità è disponibile una versione brandizzata della Skoda Octavia Wagon Limited Edition, destinata a chi vive ama l’automobile sportiva strettamente legata al mondo del ciclismo e del Giro.

SITO GIRODITALIA

Il sito www.giroditalia.it è stato completamente rinnovato, vivendo la logica della “famiglia Gazzetta”, con aumentate capacità di navigazione, maggior ricchezza d’informazioni, annotazioni, curiosità, incrementate ogni giorno durante il periodo 12 maggio-3 giugno.
Attivo in cinque lingue (inglese, francese, tedesco, spagnolo e italiano), www.giroditalia.it è stato aggiornato in tempo reale, in collegamento diretto con il servizio di Radio Corsa. Ogni giorno al suo interno erano presenti i filmati con le fasi salienti della tappa (gli scatti, le fughe, gli arrivi) nonché le interviste (audio-video) realizzate al raduno di partenza e, naturalmente, al termine di ogni frazione.

PROGETTO BICISCUOLA

Biciscuola, il concorso che premia il collettivo - vince la classe, mai il singolo – nella sua sesta edizione ha coinvolto 4.002 scolaresche italiane delle scuole primarie e secondarie di 1° grado, sia pubbliche sia private, per un totale di 100 mila ragazze e ragazzi fra i 6 e i 14 anni. Il doppio rispetto al 2006, con ampia soddisfazione per chi fiancheggia La Gazzetta dello Sport e Rcs Sport promotori dell’iniziativa: la Presidenza della Repubblica, la Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Ministero della Salute, quello della Pubblica Istruzione, il Ministero delle Politiche Giovanili e delle Attività Sportive, il CONI, la Federazione Ciclistica Italiana.
Il segreto del successo di Biciscuola risiede nella semplicità di un gioco che mette a confronto le classi, coordinate dagli insegnanti di riferimento, in aperta sfida tra loro: tutti hanno il compito di effettuare ricerche, in casa e nell’ambito in cui vivono, e di realizzare degli elaborati che vengono sottoposti al giudizio di una Giuria. I più piccoli impegnati sul tema “In bici nel verde per un picnic” mentre i medio-piccoli con un preciso argomento da sviluppare: “Professione reporter ambientale”.
Il premio è allettante: le classi vincenti sono ospiti in partenza o in arrivo della tappa di riferimento del Giro d’Italia e in undici occasioni su 21, nelle tappe di Cagliari, Salerno, Frascati, Reggio Emilia, Lido di Camaiore, Pinerolo, Bergamo, Trento, Udine, Bardolino e Milano sono previste delle gilkane con biciclette messe a disposizione dalla Federazione Ciclistica Italiana. Partner ufficiali di “Biciscuola” sono TX Active ® di Italcementi, Parmigiano Reggiano, Jetix e Intervita, onlus attiva a favore degli scolari del Guatemala con un progetto di sostegno a distanza. In particolare, TX Active®, il principio attivo fotocatalitico brevettato da Italcementi, sarà accompagnato sulle strade del Giro da Smogbuster ® “il terrore degli sputafumo che ha a cuore la nostra città”, un simpatico personaggio che aiuta i bambini a conoscere l’ambiente e a scoprire come l’impegno personale, la ricerca e l’innovazione siano decisivi per combattere l’inquinamento e aiutare l’ambiente. La partecipazione delle classi a Biciscuola è totalmente gratuita. Di particolare interesse l’innovativo sito www.biciscuola.it completamente interattivo e fruibile per grandi e piccini tutto l’anno.

 

 

 

 

 

 

 

 

.

 

LA NUOVA CAROVANA PUBBLICITARIA

Per intero modificata nei presupposti, la Carovana del Giro si è proposta quest’anno quale un vero “evento nell’evento”, riconoscibile ed impattante, atteso perché portatore di spettacolo e divertimento, fortemente attrattivo anche per chi non sosta sulle strade in attesa della corsa. L’intento è che la Carovana ricordi nei presupposti il tragitto della Torcia Olimpica, un appuntamento da non perdere che quotidianamente “tira la volata” al Giro d’Italia. Con i presupposti di un villaggio vacanze itinerante che effettua tre soste, tutte di grande appeal, per ogni tappa.
La Carovana ha animato le strade prima e dopo il passaggio della corsa, con spettacoli e intrattenimenti appositamente studiati per avvicinare al Giro anche gli adolescenti e gli adulti (giovanissimi e anziani sono già supporter abituali della corsa). Per questo si è avvalsa dell’AvantGiro, un team di cinque persone che anticipa la corsa di un giorno, che l’ha promossa in tutte le località toccate dal percorso, per poi lasciar spazio al Team Carovana addetto alla direzione operativa e al coordinamento delle attività di animazione e intrattenimento.

La Carovana ha avuto un audio inconfondibile, tutto suo, con la partnership di Radio 105. Con momenti comuni dedicati alla promozione della Carovana come entità unica, alla promozione del concorso, alla sigla coreografata e momenti individuali, di cui gli sponsor hanno avuto libera disponibilità.

La Gazzetta della Carovana è stato lo strumento promozionale principe, fondamentale per veicolare il concorso e indurre il pubblico a votare il veicolo più bello, originale, nonché l’equipaggio più simpatico. I voti, via sms, hanno decretato l’equipe vincitrice.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lorenzo De Salvo
"Responsabile Comunicazione Rcs Sport e Giro d’Italia"

 
 

Business Video