Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL

Netsurfer II

Del: 03/08/2007

X-Files


È recente l’introduzione dei codice di sicurezza nei moduli on line, compresi quelli di iscrizione ai concorsi. Il codice si presenta come un’immagine contenente lettere e numeri che l’utente deve digitare in un’apposita casella. Perché utilizzarlo? Sono sempre più usati software che compilano i form in automatico, operazione illegale. Non è sempre possibile eluderli programmando ad hoc il sistema di modulistica. Per questo si sta diffondendo l’uso del codice di sicurezza che deve avere almeno due caratteristiche: non essere rilevabile dagli scanner (per questo l’immagine viene distorta) ed essere ben leggibile dall’utente. In pratica, per quanto concerne i concorsi, l’uso del codice si rivela sempre più necessario per impedire registrazioni automatiche e massive, migliora la protezione del sistema, tutelando la fede pubblica.

Qui c’è trippa per gatti!

Dedicato agli amici a quattro zampe, il sito www.teleiams.tv, realizzato in Flash e impostato come una sorta di televisione, propone rubriche e concorsi. Per partecipare bisogna iscriversi, compilando un semplice form e rispondendo ad alcune domande sui propri animali; una mail di con link di conferma consente di completare la registrazione. In tutte le pagine si trova il link a informative generali (termini e condizioni e dichiarazione sulla privacy). Fra i concorsi abbiamo scelto il Quizzone che si svolge in 4 fasi, ognuna delle quali mette in palio premi di abilità (beneficenza di un pasto Iams, screensaver, wallpaper) e a estrazione (Mp3 Samsung, abbonamento rivista Mondadori, viaggio di 1 settimana in Kenia, macchina digitale Casio, Minipimer Brown, forniture trimestrali prodotti Iams). Il gioco consiste nel rispondere a 3 gruppi di 5 domande. Vincono i premi di abilità quanti rispondono esattamente a tutte le domande di un gruppo; partecipa all’estrazione finale chi risponde a tutte le 15 domande. Per iniziare a giocare, oltre a effettuare il log in, bisogna sottoscrivere anche l’accettazione al regolamento del concorso che è possibile scaricare (pdf). Ineccepibile.

Come prima, più di prima

Ecco un doppio concorso: sul sito www.risochef.it è possibile partecipare a "Se il risotto lo ami davvero" o in modalità "prova e vinci" (acquisto del prodotto, inserimento del codice dello scontrino sul sito, premio buono viaggio) o in modalità "gioca e vinci", instant win che mette in palio Kit Revlon, fotocamera Canon digitale PowerShot A430, 2 stampanti Canon fotocard selphy Cp720 New, palette per riso linea acciaio Pedrini. Per partecipare bisogna essere iscritti o iscriversi al sito. Si hanno 3 possibilità per giocare alla slot machine virtuale. Ulteriori possibilità sono date dall’invito agli amici che ricevono un’e-mail stile newsletter in cui viene specificato che non viene raccolto alcun dato mentre l’indirizzo di posta elettronica di chi invita è chiaramente indicato. Quindi, se l’amico si registra si può ritentare altre 3 volte. Il gioco è realizzato in Flash e Asp, il regolamento è scaricabile in pdf, il modulo contiene il link all’informativa sulla privacy e il consenso al trattamento dei dati. Rispetto al concorso precedente (vedi Promotion magazine 100) il miglioramento è evidente, dato che nell’invito è espressamente dichiarato che il dato non viene raccolto e il mittente è segnalato chiaramente.

Griffe e gaffe

La testata Elle festeggia i suoi vent’anni con un concorso sul sito www.elle.it di Hachette Rusconi Interactif e mette in palio una borsa Miss Double firmata Dolce & Gabbana. Non c’è molto da dire anche perché non c’è molto da leggere. Il regolamento, consultabile in un’apposita pagina Html, è condensato in 9 righe e si rimanda a quello completo da richiedere al promotore (indicato come Edif). Sono invece esaustivi l’informativa sulla privacy e il trattamento dei dati, riportati a fondo della pagina principale del concorso, dove si trova anche la casella per inserire il proprio indirizzo di posta elettronica per partecipare. Una volta inviato il dato si riceve un messaggio di e-mail con link per la compilazione del modulo di iscrizione alla newsletter - conditio sine qua non - che prevede di fornire i dati personali e, facoltativamente, compilare un questionario distribuito su tre pagine. Sito e concorso sono realizzato in Html con una buona grafica. Il concorso sarebbe apprezzabile se non fosse che le informazioni sono insufficienti. Ottima la griffe. Peccato per la gaffe!

Le mele di Kumash

Kumash è la mascotte delle mele del Consorzio Melinda, promotore del concorso "Al decimo bollino, vinci il Trentino". Si partecipa on line previa iscrizione e non vale un’eventuale precedente iscrizione al sito: compilato il form si riceve la mail di conferma e si può procedere. Bisogna condurre Kumash alla meta in tempo, evitando gli ostacoli e raccogliendo 10 mele. Le prove sono illimitate e chi ne completa almeno una partecipa all’estrazione settimanale: in palio un weekend per 2 persone in un Hotel Vita Nova (Trentino). Ma avrà anche la possibilità di partecipare all’estrazione finale, stampando una cartolina virtuale corredata di 5 bollini ai quali ne dovrà aggiungere altrettanti acquistando le mele Melinda. Il sito dedicato, www.concorsomelinda.it, è realizzato in Flash e tutte le informazioni sono immediatamente disponibili nella home page (premi e link al sito della catena alberghiera, form di registrazione, link al regolamento completo in pdf e all’informativa sulla privacy). Per ogni amico presentato che si registra si ha una possibilità in più di essere estratti nella settimana. Nella mail di invito il link al concorso ha un codice: cliccando compare il form di iscrizione precompilato. Dati registrati prima del consenso? Chi può dirlo. 

Bolla al centro

Realizzato con tecnologia Flash e Php, il sito www.oviesse.it ospita il concorso Babybolle finalizzato alla promozione dei prodotti dell’omonima linea che costituiscono anche i premi in palio. Per giocare bisogna iscriversi alla newsletter, compilando l’apposito modulo. Le modalità di iscrizione sono un po’ macchinose: nel form bisogna inserire tutti i dati personali - facoltativi solo telefono e dati di eventuali figli. Nella pagina compaiono due opzioni sul trattamento dei dati e solo dopo aver ricevuto la mail di conferma si viene reindirizzati a un modulo identico che in più riporta il testo dell’informativa sulla privacy - e che quindi non è possibile leggere prima di iscriversi. A questo punto bisogna verificare e salvare i dati. Il regolamento, invece, è consultabile on line. Il concorso si basa sull’instant win: accedendo alla pagina di gioco, dopo aver cliccato su una delle due immagini disponibili viene comunicato se si è vinto o no. Per ritentare bisogna invitare un amico che, a sua volta, deve iscriversi. Si possono effettuare fino a 15 inviti. Ma è confortante il fatto che nella mail di invito l’informativa sul trattamento dei dati è molto completa e specifica che l’email segnalata non sarà registrata. Uno pari, "bolla" al centro!

Con i se e con i ma

Sul sito dedicato www.gocciole.it troviamo il concorso "Indovina chi sono" (Pavesi, Barilla) dedicato ai bambini, ma non solo. Il premio è particolare: 20 pacchetti weekend per altrettante famiglie consistente in un viaggio e soggiorno completo a Genova e visita guidata al famoso acquario cittadino, con possibilità per i bimbi di pernottare nientemeno che nella sala della grande vasca degli squali. Davvero originale. Ma prima bisogna iscriversi e qui si entra nella giungla - non solo quella virtuale che rispecchia la nota pubblicità del prodotto. Se infatti il gioco è semplice - comporre un personaggio e dargli un nome - decisamente complessa è la registrazione. Bene per i due form, uno per i maggiorenni e uno a uso dei minori con autorizzazione genitoriale, ma il software dà errore quando viene richiesto di registrare il nick name. Stesso problema quando si cerca di salvare il personaggio del gioco. Realizzato in Flash - come il regolamento completo che però non si può scaricare - e in Asp, qualcosa deve essere andato storto. Per un’intera settimana abbiamo tentato di concludere ma senza esito. Peccato: buona l’idea, la grafica e il software... se qualcuno provvedesse a correggere l’errore!

                           Promotion Magazine 107, Aprile/Maggio 2007

 
 

Business Video