Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL

In vacanza con il camper

Del: 10/09/2007


Ancora aria di vacanze! O "vacanze all’ aria", secondo le indagini condotte da ACNielsen sul futuro del camper per conto dell’Associazione Produttori Camper (APC)-ANFIA, presentate in anteprima al meeting di Rimini, l’appuntamento internazionale dedicato al mondo del caravanning, i prossimi tre anni vedranno una crescita ancora più sostanziale del turismo all’aria aperta. Un vero proprio stile di vita senza frontiere, sinonimo di vacanza intelligente, dinamica e rispettosa dell’ambiente.

Sono 827.000 gli individui (pari a 230.000 famiglie) che viaggiano in camper in Italia e 3,3 milioni in Europa. Secondo gli ultimi aggiornamenti diffusi da ANFIA, nonostante la lieve flessione del mercato del caravanning per l’anno 2006, confermata dal primo semestre del 2007, si assiste nel secondo semestre ad una notevole ripresa dell’immatricolato che va a chiudere il 2007 a quota 14.600 unità, con un incremento stimato del 1,2%. Questi valori vanno a consolidare una domanda di autocaravan che negli ultimi dieci anni si è più che triplicata, raggiungendo le 218.078 unità. Il futuro dei camper nei prossimi tre anni? Chi non ha mai fatto una vacanza in camper, intende scoprirla: sulla base del campione intervistato sono 11,8 milioni gli individui che dichiarano di esserne affascinati; tra questi 1,7 milioni confermano l’intenzione di partire a bordo di un camper nei prossimi tre anni.

Impiegati/quadri, commercianti e artigiani, liberi professionisti e imprenditori : questo il profilo dei camperisti italiani. Il restante 18% è rappresentato da operai, casalinghe, studenti e pensionati. Il livello d’istruzione prevalente è medio/alto, l’età è compresa tra i 25 e i 44 anni. Il reddito medio degli utenti di autocaravan è compreso tra i 35.000 e i 55.000 euro l’anno.

In famiglia, in coppia o con amici, il turista in camper è riconducibile alla tipologia del “viaggiatore curioso”. Emerge, infatti che il 74% del campione intervistato apprezza il viaggio in camper perché fortemente attratto dalle novità e dal senso di libertà che evoca, mentre il 62% lo utilizza per evadere dai ritmi troppo frenetici della vita quotidiana.
Si delinea anche un profilo di turista attento alla cultura, alle tipicità locali, all’enogastronomia e alle produzioni artigianali. Risulta, infatti, che l’89% dei turisti all’aria aperta pratica abitualmente lo shopping sul territorio durante le proprie uscite in camper.

L’Italia rimane la meta preferita dei camperisti (83% del campione), ma è in forte crescita anche la vacanza all’estero, scelta dal 61% dei turisti itineranti. I luoghi privilegiati sono quelli che contemplano le escursioni all’aria aperta: da visite culturali/artistiche, a percorsi enogastronomici, a trekking in natura.
Anche la durata delle vacanze aumenta per chi viaggia in camper: in un anno il 26% dei camperisti dedica al viaggio tra le 3 e le 4 settimane, nel 18% dei casi addirittura tra 1 e 2 mesi.

 
 

Business Video