Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL

Strisce pedonali

Del: 05/10/2007

La pubblicità outdoor, cioè quella fatta per le strade e nei luoghi pubblici, è sempre più utilizzata dai marketing manager per promuovere prodotti e iniziative.
I vantaggi sono numerosi: vanno dai budget ridotti fino all’impatto, forte e immediato, che queste forme pubblicitarie hanno sui consumatori.

Il rischio però è che a volte l’affollamento di proposte possa valorizzare poco alcune trovate, che devono puntare tutto sull’originalità.
Come ha fatto lo Shopping Center di Curitiba, in Brasile, una fra le più grandi città del Paese, coi suoi due milioni di abitanti.
Per promuovere i saldi di fine stagione, invece di forme classiche di pubblicità e di spot in radio, lo Shopping Center ha deciso di realizzare un’operazione di ambient marketing  e scommettere su un media alternativo, le strisce pedonali.
Utilizzandole in tutta la loro grandezza, a mo’ di codice a barre, il centro commerciale  ha tappezzato le carreggiate di Curtiba con la sua iniziativa, invitando pedoni e automobilisti a visitare i negozi per i saldi.
Posizionati in punti nevralgici della città, a ridosso dei semafori più importanti e degli incroci a maggiore densità di traffico, le strisce pedonali “pubblicitarie” sono state l’attrazione di Curitiba per settimane, anche grazie alle loro dimensioni giganti.
Stampato nel verso degli automobilisti, in modo da essere leggibili facilmente, l’advertising dello Shopping Center , fotografato da curiosi e semplici passanti, è finito sui blog di tutto il mondo. Dove non sono mancati i confronti con simili iniziative di minore impatto visivo, ma ugualmente forti.
Immancabile un’esperienza tutta italiana, messa a punto a Milano e stampata in bella vista sulle strisce pedonali della città, con la scritta: “Perché stasera non vai a teatro?”.
Lo scopo: lanciare, anche tra un pubblico poco abituato al “palcoscenico,” questa la buona abitudine teatrale.
A sfondo sociale invece la trovata di un’associazione portoghese,  che sulle strade di Lisbona ha realizzato un’operazione di guerrilla marketing per sensibilizzare gli automobilisti: sul bianco delle strisce ha infatti stampato i nomi di molti pedoni morti nell’attraversare le carreggiate cittadine.
Il video poi è stato pubblicato su YouTube, anche se non sono mancate le critiche di alcuni che hanno accusato questa forma di marketing di distrarre le persone al volante e i pedoni, aumentando di fatto il pericolo per la loro incolumità.

                                                     Rossella Ivone

 
 

Business Video