Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL

TTG Incontri

Del: 05/10/2007

TTG Incontri , in programma a Rimini Fiera, dal 12 al 14 ottobre, è una manifestazione internazionale b2b del settore turistico in Italia.
E’giunta alla sua 44ma edizione, e ne presentiamo, in pillole, alcune novità.

BEL PAESE Sì, ELASTICO NO

Maggiore capacità di ascolto ed elasticità. E’ quanto chiedono agli operatori turistici del Bel Paese i buyer dei mercati emergenti. Se, infatti, la mancanza di competitività sul fronte tariffario è una pecca ormai assodata del turismo italiano, con il sopraggiungere di nuovi bacini di clientela si avverte oggi in modo sempre più marcato la difficoltà del Paese nel rispondere a nuove e diverse istanze.
Il viaggiatore indiano, che per una vacanza in Italia sborsa, a seconda della durata del soggiorno, dai 600 ai 1000 dollari, pretenderebbe ad esempio più attenzione per i menù. “La maggior parte degli indiani è vegetariana – fa notare Tarakeshwar Singh, direttore della Jet Setters di Calcutta – e questo con la cucina italiana costituisce spesso un problema”.

LA TENDENZA DEL MERCATO: VACANZE PER TURISTI CONSAPEVOLI ED ECOSOLIDALI

Ecoturismo, vacanze attive e di benessere, enogastronomia e solidarietà vanno quest’anno a tessere il lungo fil rouge delle novità portate in fiera. Il futuro dell’industria dei viaggi si gioca infatti su questi prodotti, e lo dimostra il fatto che le stesse tematiche accomunino oggi indifferentemente tour operator ed enti di promozione territoriale operativi in ambito nazionale ed estero. “C’è un deciso incremento delle richieste per vacanze attive legate allo sport – segnala Marisa Impellizzeri, managing director del t.o. bergamasco Norama, ed è anche questa la ragione per cui abbiamo arricchito la nostra programmazione sul Nord Europa, e in particolare su Svalbard, Polo Nord, Groenlandia e Islanda”.

I TURISTI STRANIERI ATTIRATI DALLA ’JOY OF LIFE ITALIANA’

E’ un’Italia sempre più autentica, esclusiva e raffinata quella che cercano gli stranieri in vacanza nel nostro Paese. Bocciata la facile strada della globalizzazione: i 550 buyer che da ogni parte del mondo arriveranno a TTI chiedono all’unisono prodotti di viaggio che introducano il cliente alla vera italian way of life.
Bellezze storiche e artistiche costituiscono sempre lo zoccolo duro dell’offerta nostrana, ma gli operatori esteri sottolineano con forza che non bastano più. Ai must della vacanza italiana si aggiungono infatti la tradizione gastronomica, vissuta però adesso in modo attivo, attraverso le sempre più richieste lezioni di cucina, e tutti quei plus che fanno breccia direttamente sull’emozionalità.

Tutto questo e altro ancora su www.ttgincontri.it

 
 

Business Video