Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL

Chi si fa l’aspetti: IED per il sociale

Del: 05/04/2004

In partenza in questi giorni la campagna sociale web di sensibilizzazione contro l’uso di droghe.

L’iniziativa è promossa da ASL Città di Milano, Cooperativa Lotta contro l’emarginazione, Optimum Media Direction (OMD), Effects e Istituto Europeo di Design.

Dalla collaborazione tra l’Istituto Europeo di Design e ASL Città di Milano sono nati gli spot per web della campagna “Chi si fa l’aspetti”.

I video, realizzati dagli studenti del corso di Illustrazione e Animazione multimediale, giocano sulle analogie e sulle metafore.
Gli studenti hanno individuato come mezzo di diffusione del messaggio il canale Internet e, in particolare, i siti più frequentemente visitati dai giovani.
Sfruttando la tecnologia flash e la tecnica tradizionale del “frame to frame” sono stati realizzati cinque filmati di circa 30 secondi ciascuno, in cui i protagonisti sono animali dai comportamenti umani che assumono sconsideratamente pasticche e polverine “magiche” che sembrano offrir loro una personalità più efficiente e attraente, ma i cui effetti non tardano a farsi sentire.

Il tono scelto per la comunicazione è ironico, volutamente teso a evitare l’utilizzo di messaggi troppo realistici, punitivi o pessimistici, spesso inefficaci.

 Rossella Bertolazzi, direttrice IED Arti Visive di Milano, ha dichiarato: “Far lavorare dei giovani futuri professionisti della comunicazione per immagini su un progetto di comunicazione rivolto a un target di giovani, è stata l’idea vincente per una campagna in-formativa web. Gli spot di “Chi si fa l’aspetti” hanno vinto premi internazionali importanti: primo premio per la categoria New Media al festival Henri Langlois di Poitiers; selezionati al Festival di Annency come serie animata per Internet.
Questo progetto è stato premiato per la sua immediatezza e per la semplicità del linguaggio, dove il gusto visivo e un contenuto sociale reale vengono coniugati con intelligenza e ironia nel racconto animato.”.
Gli studenti IED che hanno realizzato gli spot (Grazia Bagnacavalli, Marta Battini, Anna D’Antona, Davide Fella, Alessio Maffei, Domenico Nisi, Gabriella Pezzani, Giorgio Scorza, Marta Vukosa) sono stati coordinati dai docenti Bruno Bozzetto, Davide Rosio e Nicola Ioppolo.

Alla diffusione dell’iniziativa hanno aderito a oggi Adlink, Buongiorno, Tiscali, Msn, Lycos, Tuttogratis, Virgilio, Class, Adsolutions, Libero, Sole 24 Ore che hanno messo a disposizione banner, redazionali, newsletter, demo per dare forza e visibilità al messaggio sociale, per un totale di oltre 4 milioni di impressions.

 
 

Business Video