Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL

Il virus del web: il Viral

Del: 01/11/2007




 

 

Il Viral Marketing è l’equivalente elettronico del passato ed orale Word of mouth. E’ una strategia di marketing che crea messaggi online nati per invogliare il consumatore a scambiarseli, diffondendo il contenuto nel web come un virus, senza ulteriori costi di pubblicità.
Per funzionare, il viral marketing deve integrarsi con fenomeni spontanei di comunicazione virale, coerenti per target e messaggio con la campagna aziendale.
Dato il canale multimediale, si posso trattare temi ed utilizzare un registro più informale, rispetto alla normale advertising, risultando così più appealing.
Il cuore della campagna virale è quindi soprattutto il contenuto, ma non bisogna comunque scordare che lo scambio viene anche incentivato dall’amore per il brand.
Il successo di un virale è dato da 5 diverse motivazioni: qui di seguito esemplificheremo il concetto apportando dei viral video come esempio.

1. Entertainment
Divertimento, humor, parodie.

Chi: MTV
Dove: Spagna
Quando: 2006
“No Mires MTV” (Non guardare MTV)
Campagna utodenigratoria promossa attraverso il sito  http://www.nomiresmtv.com/. Un gruppo di 4 ragazzi cantano professando il dovere alla castità.

 

 

 

 

 

 

Chi: Accolo, agenzia di collocamento
Dove: USA
Quando: 2006
“Hiring the right person makes all the difference”.
Spoof del video di Paris Hilton per Burger King. In questo caso, al posto della bella ereditiera che mangia hamburger strusciandosi ad un auto, un uomo grasso e “improbabile”.

 

 

 

 

 

 

 

 

Chi: Diesel
Dove: Italia
Quando: 2007
Diesel, per promuovere le Freezy Shoes, modifica un famoso viral video in cui una coppia di vecchietti dà lezioni di ballo.

 

 

 

 

 

 

 

 

2. Charity&Fear
Tocca il lato umano della persona, spingendo ad agire.

Chi: Dove
Dove: Canada
Quando: 2006
Dove crea questo video col concetto di cosa sia la bellezza reale.
“Next time you think ’I wish I looked like her’ remember that she doesn’t even look like her”.

 

 

 

 

 

 

 

 

Chi: ONU
Dove: Spagna
Quando: 2007
“Lèvantate Zapatero!” (Alzati Zapatero!)
levantatezp.blogspot.com
Per far parlare dell’iniziativa “Stand Up!” è stata sviluppata una fake story in cui alcuni attivisti entravano nel palazzo del governo spagnolo e rubavano la poltrona del primo ministro.

 

 

 

 

 

 

 

 

3. Spectacular
La spettacolarità della cosa, col suo contenuto scenico di alto impatto qualitativo.

Chi: Carlton Draught
Dove: Australia
Quando: 2005
“Big ad”
Video commerciale divenuto virale nel web in cui centinaia di persone compongono le scene animate spostandosi in gruppo e creando un uomo che beve la birra.

 

 

 

 

 

 

Chi: Sony
Dove: USA
Quando: 2005
bravia.sony.eu
I video commerciali di Sony Bravia diventano virali, oltre che per la loro bellezza, in seguito ad un forte teaser su siti e blog.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Chi: Pirelli
Dove: UK
Quando: 2006
http://www.pirellifilm.com/
Per promuovere le nuove gomme Pirelli Pzero, Pirelli ha prodotto il film Mission Zero, protagonista Uma Thurman e regia di Kathryn Bigalow.

 

 

 

 

 

 

 

4. Vulgarity
Il contenuto richiama tematiche proibite dal comune pudore, facenti parte sia della sfera sessuale che di atteggiamenti irriverenti che potrebbero suscitare scalpore su canali più convenzionali.

Chi: Burger King
Dove: USA
Quando: 2006
Per promuovere l’uscita del nuovo Burger King Whopper, un video mostra la sua “creazione”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Chi: Peta
Dove: USA
Quando: 2006
“Peta Milk Gone Wild”.
http://www.milkgonewild.com/
Per protesta allo sfruttamento delle mucche, il video mostra scene di un college party in cui delle ragazze hanno dei seni come le mammelle delle mucche. 

 

 

 

 

 

 

Chi: Sloggi
Dove: Belgio
Quando: 2007
“Smoggi”.
Per ricordare un nuovo limite di velocità temporaneamente ridotto a 90 km/h, Sloggi ha messo delle modelle vestite solo di intimo sui viadotti con cartelli di limite di velocità ed il link al sito http://www.smoggi.be/ .

 

 

 

 

 

 

 

 

 

5. Himself
La personalizzazione del messaggio, tramite l’inserimento di qualcosa di proprio in un contenuto preimpostato, o tramite la creazione di un nuovo messaggio a partire dal precedente.

Chi: Heineken
Dove: USA
Quando: 2007
Per promuovere Heineken Draughtkeg, sul sito heinekendraughtkeg.com gli utenti possono caricare le proprie fotografie e diventare danzatori elettronici.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Powered by JWT- Chuco
                                                       
Andrea.Betti@jwt.com

 

 
 

Business Video