Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL

Anche la rete cade in…dolci tentazioni

Del: 21/11/2007


Come non parlar bene di un dolcissimo cadeau che ti arriva direttamente a casa?
E’ da questo semplicissimo assunto, dal tradizionale detto che a caval donato non si guarda in bocca, che l’ultima arrivata in casa Ogilvy, l’agenzia Neo@Ogilvy, ha realizzato un’inedita campagna di comunicazione sul web. Se è vero, infatti, che i bloggers hanno l’animo puro e diffidano dal tradizionale marketing aziendale, è vero anche che essere raggiunti sulla propria casella di posta da una mail che ti invita a provare il prodotto e a parlarne liberamente sulla base della propria autorevolezza in rete, è una carezza al proprio ego e alla propria passione per la blogosfera.
Cinquanta i professionisti della rete ad essere selezionati, contattati personalmente ed invitati ad assaggiare il prodotto: la caramellina Valda dal pack un po’ retrò alla ricerca di un nuovo posizionamento.
E quale miglior sistema se non rivolgersi ad un numero ristretto di selezionatissimi bloggers, pronti a scrivere nel loro spazio virtuale post indipendenti, ad esaltarne il suo gusto balsamico e la sua consistenza gommosa?
Insieme alla scatola contenente le confezioni dei diversi gusti del prodotto è stato fatto recapitare ai prescelti opinion leaders anche un codice etico, un vero e proprio libretto di istruzioni in cui si spiegava il motivo del loro coinvolgimento.
Risultato: una pioggia di commenti spontanei sulla bontà ritrovata del gusto infantile della caramellina zuccherata.

Un’azione da manuale se si pensa agli obiettivi raggiunti in termini di visibilità e di brand awareness, relativamente ad un investimento iniziale molto ridotto. Potere alla gente e ai social networking, cosi come esaltano i dibattiti sulla comunicazione in rete e sulle strategie di marketing contemporaneo. Questa volta però dalla teoria si è passati ai fatti.
…E’ bastato un piccolo ed innocente regalo per far sciogliere anche i moderni detentori del potere: i bloggers.

                                                                         Serena Poerio

 
 

Business Video