Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL

Il marketing declinato al futuro

 versione inglese
Del: 29/11/2007

Le nuove frontiere della tecnologia applicata al business? “Sono anche nell’antitaccheggio “.
Lo sostiene Florindo Bardi, country manager di ADT, società specializzata nel mercato degli impianti di sicurezza e nella loro gestione.
Quale il legame tra safety e marketing verso la conquista di nuovi spazi? E’ presto detto: il controllo delle presenze all’interno di un punto vendita per orari, quantità e qualità di clientela tramite i sistemi di antitaccheggio è oggi auspicabile.

Ultra Exit Sensomatic, ad esempio, strumento di sorveglianza progettato per il mercato della vendita al dettaglio in Europa, oltre a combattere le tecniche di taccheggio più raffinate, consente di ottenere anche informazioni esaurienti sull’operatività del punto vendita” - ha rivelato il country manager di ADT Bardi, in occasione di una recente presentazione alla stampa.
Insomma, una soluzione marketing oriented dove la sicurezza delle nuove tecnologie si sposa con il marketing: così immaginiamo il negozio del futuro, retail o meno, dove l’antitaccheggio diventa uno strumento di dialogo per fare l’inventario della merce o più semplicemente per definire l’orientamento delle nuove strategie commerciali a livello di singolo punto vendita e di intere catene in franchising, o con lo stesso brand.

“E’ un ritorno sull’investimento di un costo non voluto dove la prospettiva è quella di massimizzare i profitti” – afferma Marco Guadagnini, product manager di ADT, precisando che il mercato è in attesa di nuove aperture proprio in questa direzione.
Una volta le nuove frontiere del business applicate al marketing erano i sistemi di fidelizzazione, i premi raccolta punti e le promozioni: oggi bisogna guardare avanti e il marketing si sta orientando verso una politica ben precisa. Si è finalmente compreso che la comunicazione e l’ascolto delle differenti esigenze, tramite il monitoraggio del mercato a livello settoriale, apre molte porte: più si raccolgono informazioni sui clienti, più mirate ed efficaci saranno le strategie di marketing.

Controllo, attenzione e personalizzazione – il servizio su misura - sono dunque le nuove parole chiave delle frontiere del business, coadiuvate dalle nuove tecnologie.
Lo sanno bene le grandi catene, come Fnac per musica, editoria ed accessori audio e video, o Esselunga per la grande distribuzione: dall’elaborazione delle informazioni raccolte si è sempre più consapevoli dell’esigenza di avvicinare il prodotto al cliente. Questo è l’e-commerce: per Fnac significa l’acquisto di prodotti on line, per Esselunga la spesa a domicilio. E anche se, per il momento, il livello di penetrazione di questa strategia sulla penisola è stimato in una percentuale ad una cifra, le aziende confidano in un incremento fisiologico dell’interesse da parte dell’utenza finale.
Le nuove frontiere viaggiano, dunque, su banda magnetica (per acquistare on line è necessaria la carta di credito o una carta prepagata emessa dal gestore del servizio) e sfruttano una raccolta molto attenta di informazioni sulla clientela.

Ma per toccare con mano dove è arrivato il progresso del marketing, bisogna fare un viaggio nel Paese del Sol Levante, che nulla ha da invidiare all’Italia per la telefonia mobile e il numero di apparecchi circolante rispetto alla popolazione. Con una differenza: a Tokyo, la spesa si fa col telefonino! Questa l’iniziativa lanciata dall’operatore nipponico NTT DoCoMo, che ha dichiarato di recente la vendita di oltre un milione di telefoni contenenti chip predisposti per la gestione dei pagamenti nei centri commerciali e nei supermercati.
Con le promozioni in arrivo via SMS o MMS, come nella più azzardata e futuribile avanguardia.
Un sistema di pagamento che non solo può sviluppare strategie di marketing e promozione, bensì permette anche lo sviluppo di programmi di loyalty e co-branding. E ora immaginiamolo questo consumatore dagli occhi a mandorla che va a fare la spesa e paga col telefonino: quando passerà a fianco dell’antitaccheggio il sistema rivelerà automaticamente quanto è rimasto nel punto vendita e il numero delle visite settimanali, mensili, annuali. La cassa elettronica, invece, rivelerà le sue preferenze di acquisto, il suo purchasing trend.
Non è il futuro: è il grande fratello del marketing.

Matteo Rolando

 
 

Business Video