Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL

Un cuore arancio, colore solare, che accomuna Cesvi e Try

Del: 14/12/2007



Questo è il simbolo della campagna Try to Aid

Un cuore arancio, colore solare, che accomuna Cesvi e Try. Questo è il simbolo della campagna Try to Aid, che vede il marchio di occhiali Try, e l’ONG Cesvi insieme per raccogliere fondi per le Case del Sorriso in Brasile. L’iniziativa prosegue idealmente la serie di T-shirt Try, le magliette che - vendute insieme ad ogni paio di occhiali Try - si sono trasformate in un esempio di marketing virale, portando l’azienda padovana a raccogliere centinaia di foto di persone che si sono fatte ritrarre in ogni angolo del globo mentre indossano una delle T-shirt a marchio Try.

Dopo “Try again”, “Try to move”, e le molte altre varianti proposte, quindi, è ora il momento di Try to Aid – prova ad aiutare – una maglietta in vendita dal 15 novembre sul sito www.tryeyewear.com al prezzo di 20 euro, che andranno interamente a finanziare il progetto Cesvi nelle favelas di Manguinhos, periferia di Rio de Janeiro. Qui Cesvi ha costruito due “Case del Sorriso”: Casa Viva - un centro di aggregazione giovanile – e Tia Zilda - una scuola materna – che affiancano una terza struttura che funge da “ponte” tra le realtà emarginate della favela e il tessuto cittadino.

L’agglomerato di Manguinhos – di cui fanno parte ben 13 favelas - è situato in una delle aree periferiche della megalopoli di Rio de Janeiro. Qui la mancanza di infrastrutture e di servizi pubblici rende la vita particolarmente difficile e – come spesso accade – a farne le spese sono soprattutto i bambini e i ragazzi, molti dei quali crescono sulla strada, in condizioni di semi-abbandono. Le Case del Sorriso Cesvi sono rivolte proprio a loro. Questi centri di educazione comunitaria, infatti, fondano la propria attività su una proposta di educazione "alternativa alla violenza" per bambini e adolescenti in situazione di elevato rischio sociale, enfatizzando il coinvolgimento delle famiglie e della comunità. In particolare, grazie al progetto Try to Aid, Allison contribuirà all’avvio di un nuovo centro di produzione di audiovisivi (principalmente video e documentari). Il centro garantirà formazione professionale e uno sbocco professionale a 80 adolescenti di Manguinhos e – indirettamente - alle loro famiglie.


“Crediamo molto in questo progetto. – afferma il direttore marketing di Allison Susanna da Cortà – Da sempre Try è per noi il marchio dell’innovazione, dell’energia giovane che ama le sfide. Poter aiutare dei ragazzi a costruire un piccolo pezzo di futuro grazie al nostro aiuto, ci scalda il cuore e ci invoglia a fare ancora meglio. In più favorire la costruzione di un centro audiovisivo, legato alla sensibilità e alle potenzialità del “vedere”, per noi è la conferma di quanto la trasparenza possa andare di pari passo con l’umanità di persone sempre più visibili”.

L’iniziativa Try to Aid è stata lanciata con un’edizione limitata di 50 magliette - di cui 4 firmate dal testimonial dell’asta, il comico di Zelig Paolo Migone – che sono state battute all’asta proprio allo Zelig, la culla del cabaret milanese.
Si tratta della prima iniziativa di Crm di Allison – proprietaria del marchio Try oltre che licenziataria di molte griffe prestigiose – che continua a contraddistinguersi per la sua spinta all’innovazione e per la sua capacità di sfruttare le nuove tendenze del marketing virale anche nell’ambito di iniziative sociali come questa. L’azienda padovana si distingue inoltre per generosità, sostenendo interamente i costi della realizzazione delle t-shirt e dell’intera campagna e devolvendo l’intero ricavato della vendita a Cesvi per i progetti realizzati nella città carioca.

La collaborazione tra l’azienda padovana e Cesvi – organizzazione umanitaria laica e indipendente, che da oltre vent’anni agisce con interventi di emergenza e progetti di sviluppo in tutti i continenti – continuerà nelle prossime settimane con un altro evento, ancora una volta realizzato in collaborazione con Zelig, che proseguirà il connubio tra impegno sociale, moda e comicità.

 

 

 

 

 

 

 

 

Ecco le foto: foto della t-shirt indossata dai ragazzi della Casa del sorriso di Manghuinos una favela di Rio in Brasile, a cui sarà devoluta i proventi delle vendite della maglietta; foto dell’asta allo Zelig di viale monza che ha lanciato iniziaitva Try to Aid con i testimonial i comici di Zelig (al centro) Paolo Migone, (a sinistra) Claudia Penoni e (a destra) Cinzia Marseglia; Foto di Susanna D’Accortà, direttore marketing di Allison
 
 

Business Video