Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL

Mercatini natalizi

Del: 15/12/2007

Torte e dolcini, caramelle colorate, statuine in legno, oggetti di alto artigianato e soprammobili che finite le vacanze sembrano inguardabili: l’aria che si respira ai mercatini di natale, oltre che fredda e di dolci profumata, evoca senza dubbio una magica atmosfera.
Il Christkindlesmarkt, o meglio il mercato del Bambino Gesù, tradizione molto sentita in Germania, Austria e nelle regioni italiane influenzate dalla cultura nordica, attira ogni anno milioni di visitatori desiderosi di rivivere, durante i giorni dell’Avvento, la magia d’altri tempi del Natale.
Lunghe passeggiate tra i centri storici: la ricerca di leccornie da assaggiare e prodotti artigianali da acquistare rappresenta l’attrazione principale di questi mercatini.

Il Trentino Alto Adige si fa portavoce italiana di questi momenti magici proponendo diverse tappe per vedere, sentire e gustare le emozioni del Natale in diversi modi particolari. Il più antico è il Bozner Christkindlmarkt, ossia il mercatino di Bolzano, che dal 1990 viene organizzato nella centralissima piazza Walther alle spalle del Duomo e che si dirama in vicoli e vicoletti del centro storico, riproponendo profumi e decorazioni creati dalla fusione della cultura mediterranea e mitteleuropea.
Per l’occasione il capoluogo altoatesino si veste di migliaia di luci e addobbi, mentre il tradizionale abete natalizio torreggia sule numerose bancarelle che propongono varie merci e prelibatezze mentre i locali offrono cioccolata calda e vin brulè per riscaldarsi dal freddo.
Caratteristica di questo mercatino è la Lunga Notte dei Musei durante la quale si possono visitare tutte le mostre e gallerie d’arte fino all’una di notte con programmi destinati in parte a famiglie e in parte ad un pubblico di più adulti.

Spostandoci più verso Nord ci si imbatte nel più antico mercatino natalizio di Norimberga, la cui esistenza risale alla prima metà del ‘500, quando Martin Lutero introdusse l’usanza di fare doni ai bambini nel giorno della nascita di Gesù.
Questo comune della Baviera impone leggi severe per mantenere inalterata l’autenticità dell’evento!
Ci si ritrova così immersi in più di 200 casette di legno, decorate con le tradizionali tende a strisce bianche e rosse, pronti a assistere alla premiazioni dei migliori tre espositori dell’anno, a cercare prodotti artigianali e addobbi per alberi di Natale e presepi, ad assaggiare le specialità bavaresi quali il Lebkuchen (una sorta di panpepato), lo Hutzelbrot (un tipo di pane con uvetta e frutta secca) e il Gluhwein (vino caldo aromatizzato).
Il tutto si sviluppa attorno alla piazza gotica di Norimberga nella quale si possono ammirare la Frauenkirche (Chiesa della Vergine), l’orologio meccanico che a mezzogiorno esibisce una coloratissima sfilata di automi, e la Schönen Brunnen (Fontana bella), una guglia dalla lavorazione raffinatissima che si eleva fino all’altezza di 19 metri.

Un altro mercatino molto caratteristico è sicuramente la Fiera degli Obej Obej che si tiene a Milano durante la tradizionale festa milanese di Sant’Ambrogio. La fiera viene organizzata nella zona della città dedicata al santo patrono caratterizzata dalla presenza di vie talmente strette da creare una coda unica e continua di persone che scorre lungo le lunghe file di bancarelle.
Tutti i gusti delle persone possono essere soddisfatti: dall’antiquariato alle collane, dagli oggetti etnici alle borse, dalle candele dalle forme più strane ai cappelli oblunghi. Il tutto condito da luci colorate, musica etnica mischiata a quella natalizia, voci di ragazzi che girano per la fiera offrendo vin brulè e ragazze che con i carrelli vendono torte fatte in casa.
Incredibile ma vero: anche i milanesi in questi giorni riescono a fuggire dallo stress quotidiano della città e gustarsi giornate all’insegna della calma e della tranquillità!
Abbiamo concluso la nostra virtuale passeggiata per l’Europa attraverso usi, costumi e tradizioni, diverse tra di loro, ma legate dallo spirito natalizio che in questi mercatini si respira.
Non resta che preparare le valigie!

Matteo Laghezza

 
 

Business Video