Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL

Manager lavate l’insalata

Del: 15/12/2007

Prendere la verdura, separare le foglie, tagliarle e metterle sotto un forte gettito d’acqua: questo il procedimento per lavare un’insalata. Questo è anche il suggerimento che Mario Grosso elargisce ai capi attraverso il suo libro Manager lavate l’insalata. La vicinanza ai problemi quotidiani e una maggiore distanza dalle beghe di potere - si legge nel sottotitolo - possono essere salutari per il management.


Troppo spesso, infatti, si dimentica che l’azienda è composta da persone, tra cui si vengono ad instaurare relazioni umane fondamentali al raggiungimento degli obiettivi aziendali. Il management dovrebbe, dunque, essere sempre rispettoso della dignità di ciascun dipendente, condividendo con ognuno passioni e preoccupazioni. I capi, che sono ad un livello intermedio, si interfacciano maggiormente con la realtà quotidiana, e questa conoscenza diretta dell’ambiente lavorativo, li rende credibili e leader all’interno dell’organizzazione. Le classiche teorie di gestione aziendale non sono sufficienti a spiegare il fattore emotivo che è dato dalla natura stessa della organizzazioni: le persone. Il management in questo nuovo modo di interpretare l’azienda ha un ruolo cruciale: deve, infatti, aggiungere alle responsabilità professionali quelle personali. Il rapporto tra individuo  ed azienda deve essere transitivo, improntato su uno scambio di emozioni e sentimenti.
L’autore chiama questo profondo mutamento “rinascimento aziendale”, un’epoca nuova in cui gli individualismi cedono il passo ad una coscienza comunitaria. La nuova classe dirigente nasce dall’incontro tra imprenditori ed intellettuali. I capi devono, per essere tali, abbandonare i privilegi di casta e utilizzare il potere per amministrare bene e meglio le risorse umane. Esperienza e rapporto con i dipendenti rappresentano un fattore cruciale per i dirigenti, ormai troppo arroganti e ciechi per vedere che molto spesso le opportunità di business nascono all’interno dei propria organizzazione.
Occorre in azienda si accantonino i servilismi e si proceda ad uno scambio reciproco di idee e competenze. Solo in questo modo si possono raggiungere alti traguardi.
“Le cime più alte degli alberi vengono raggiunte dagli animali più intelligenti, le aquile, e dagli animali che strisciano, i serpenti”. Cosi recita un proverbio cinese.

Serena Poerio

 
 

Business Video