Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL

Il ’total living’ è in Friuli

Del: 17/01/2008

Dal punto di vista distributivo è una realtà limitata a un ambito provinciale, quello di Udine, ma il Gruppo Cumini è già da tempo un punto di riferimento per il fashion style nel nord-est e non solo.
In particolare, dal 1996 con Cumini Moda, uno spazio espositivo che si trova a Gemona, cittadina a nord di Udine: 700 mq immersi nel verde, in cui convivono firme come Gucci, Prada, Dolce&Gabbana, Emilio Pucci, Missoni, Lanvin, Balenciaga, Burberry, Diane von Furstenberg, Marni, tendenze, linguaggi e stili dedicati all’abitare e al vestire top di gamma, un prezioso accostamento tra eccellenze di moda, design e complementi d’arredo.

Nel 2006, nel cuore del centro storico di Udine è poi nato Cumini City, che presenta una raffinata scelta di stilisti internazionali come Chloè, Kristina Ti, Marc Jacobs, Prorsum, Burberry, Juicy Couture, Issa, Biba in un ambiente sobrio e prezioso al tempo stesso: semplice come il pavimento in legno chiaro, eccentrico come il lampadario in vetro lucido nero. E alla fine dello scorso luglio, accanto a Cumini City, ha preso forma anche Cumini City Accessories, un nuovo spazio interamente dedicato agli accessori, con scarpe, borse e cinture a firma di Jimmy Choo, Miu Miu, Chloè, Sergio Rossi, Marc Jacobs, Stuart Weitzman.
Tutti e tre i negozi rappresentano dei “fashion lab” oltre che luoghi dove, attraverso il “total living” il lusso diventa uno stile di pensiero che contraddistingue abiti, spazi e atmosfere. Nuove forme che, da Milano a New York, da Parigi ai nuovi centri mondiali del costume, riflettono le complesse e articolate sovrapposizioni e connessioni tra i sistemi di design, arte e moda.

La firma inconfondibile di tutti e tre gli spazi è sempre quella di Antonio Citterio, architetto e designer tra i più affermati a livello internazionale con progetti icone del gusto e del lusso contemporaneo, come i Bulgari Hotels and Resorts di Milano e Bali. L’impronta del designer è riconoscibile nella semplicità delle linee e nell’organizzazione degli spazi che assumono una naturale eleganza nel valorizzare ciò che vi è esposto, nell’illuminazione creata per valorizzare il dettaglio, nella scelta dei materiali, delle finiture e degli arredi.

Display e ambientazione tra minimalismo e design

I negozi, per una precisa scelta aziendale, non sono department store, sequenze di corner dedicati ai singoli brand, ma esposizioni curate nel minimo dettaglio e negli accostamenti delle diverse griffe divisi tra abiti, capispalla, accessori ecc. Nello spazio di Cumini Moda lunghi ripiani retroilluminati celebrano le scarpe degli stilisti, mentre per i capi appesi il materiale delle strutture è il legno chiaro.
L’eleganza è frutto del contrasto tra la ricercatezza delle forme pulite e l’estrema semplicità del cemento della pavimentazione, del contrasto tra il calore degli elementi in legno e la rigorosa sobrietà della struttura architettonica del complesso.
Materiali e colori sono naturali, le forme sono sobrie e mai esasperate, l’illuminazione, affidata a modelli disegnati da Citterio, riscalda l’ambiente, arredi e complementi sono in parte dello stesso Citterio e in parte di De Padova e Cassina: tutto è curato nel dettaglio, ogni singolo elemento è stato studiato per armonizzarsi con l’insieme per creare una straordinaria coerenza di disegno, una qualità assoluta, una shopping experience unica.

I due spazi del centro storico, invece, si protendono con grande vetrine sulla strada e colpiscono l’occhio dei passanti con il loro stile unico. In Cumini City Accessories scarpe e borse sono protagoniste assolute: per questo sono esposte su ripiani e panche in vetro nero lucido e illuminate dall’alto come opere d’arte da speciali faretti. E per entrambi i negozi di Udine rovere silver spazzolato per il pavimento, splendidi lampadari in contrasto di Brand Von Egmond, arredi di Knoll, Maxalto, B&B e Vitra e il design innovativo e futuristico dei diffusori acustici di U-vola.
Il gruppo Cumini ha recentemente affidato all’agenzia Pubblimarket2 l’incarico per comunicazione, relazioni pubbliche e immagine coordinata dell’azienda. Sono già stati realizzati i biglietti da visita dei vari negozi, gli shopper, le speciali card promozionali per gli eventi speciali (l’arrivo di nuove collezioni, saldi o aperture speciali), mentre sono in fase di realizzazione i totem da terra da porre all’ingresso di ogni punto di vendita con indicazione e indirizzi degli altri negozi del gruppo e i display da banco con tutti i marchi e le firme che caratterizzano il negozio.

Roberto Giardini
Articolo tratto da Promotion Magazine 111, novembre 2007

 
 

Business Video