Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL

I video di YouTube sbarcano in tv

 versione inglese
Del: 11/02/2008

Google arriva in tv: il motore di ricerca potrebbe finire sul grande schermo già dalla prossima primavera. L’indiscrezione, partita da Tokyo, è stata poi diffusa al Ces di Las Vegas, la più grande kermesse al mondo dell’elettronica di consumo. L’accordo prevede la messa a punto di un apparecchio al plasma da cui accedere direttamente ai siti del colosso di Mountain View.
Tra questi, Picasa, nato per la condivisione di foto e YouTube, la più importante video community online, costata la cifra record di 1,65 miliardi di dollari. Un accordo che però non è in esclusiva: questo lascia pensare che altre intese possano essere raggiunte a breve.

Obiettivo: abbinare la navigazione online al telecomando del televisore. E’ sempre più forte la tendenza a legare web e tv, come dimostrano anche gli annunci di Sharp e Samsung, ma di sicuro ha subito una forte accelerazione anche dopo analoghe mosse di Apple e Microsoft.
L’elettronica al consumo - è questa la tendenza emersa al Ces - continuerà a correre anche nei prossimi anni, incurante dei timori di frenata dell’economia. E solo nel 2008 dovrebbe raggiungere un nuovo record, a +6,1%, a 171 miliardi di dollari, contro i 161 miliardi del 2007.

La chiave del successo starebbe tutta nell’innovazione, come ha spiegato Gary Shapiro, numero uno del Cea, l’associazione degli operatori del comparto. "Ci sono prodotti hi-tech per ogni tipo di esigenza e portafoglio - dice - e le grandi aziende sono in pole position: Sony ha annunciato che Skype, il software Voip più popolare al mondo comprato da eBay, sarà disponibile da febbraio sulla nuova Playstation Portable Slim, per esempio".
Ma questa non è la sola mossa strategica. Microsoft ha infatti reso pienamente operativo, per il momento solo a favore dei partner commerciali, Surface, il tavolo multitouch polifunzionale da 10mila dollari che si aziona con il semplice tocco: poggiando sul tavolo un telefono cellulare dotato di periferica o funzionalità wi-fi, si possono trasferire informazioni o avere indicazioni su tutto quanto è collegato all’operatore, scambiando musica sui player digitali e spostando con il dito le icone degli album che appaiono sullo schermo di Surface.
"E’ solo il primo capitolo di un corposo libro tutto da scrivere" spiegano entusiasti da Microsoft. Un entusiasmo condiviso anche dai vertici di Google, che sembrano tirare il fiato dopo l’annuncio dello sbarco in tv: proprio in questi giorni infatti Wikipedia ha dato vita al motore di ricerca Wikia, in grado di condividere i principi dell’enciclopedia online e che - secondo le intenzioni del creatore, Jimmy Wales - costituirà una forte alternativa alla creatura di Larry Page e Sergey Brin.


Rossella Ivone

 
 

Business Video