Registrati | Login
  

FOCUS ON MANAGEMENT BRANDING MEDIA INTERNATIONAL

La Moda è “MADE IN MILANO”

Del: 24/02/2008

E’ nato "Made in Milano" e- stando alle premesse- sarà il marchio che riunirà le fiere lombarde dedicate alla moda, per farle arrivare più forti sullo scenario internazionale. Questo è infatti l’obiettivo del Comitato Lombardia per la Moda, nato su iniziativa dell’assessore all’Industria, Massimo Corsaro, nel giorno dell’inaugurazione della settimana femminile della moda.

A presiederlo è un altro assessore, Giovanni Bozzetti, che ha sottoscritto coi presidenti delle 14 principali manifestazioni del settore il protocollo che sancisce la nuova alleanza. "Vogliamo rendere ancora più forte e competitiva una filiera che già oggi funziona alla grande e per la quale l’Italia, sia qualitativamente che quantitativamente parlando, detiene il primato mondiale a livello di G8" ha detto Corsaro.
"I 70 miliardi di euro di fatturato complessivo del sistema in Italia -ha spiegato- i 40 miliardi di export, le oltre 70.000 imprese del settore e gli 850.000 occupati non lasciano margine di errori: è questo il primo settore su cui vogliamo investire per rendere la Lombardia anzitutto, ma poi anche il Paese, ancora più competitivi".
Per questo la Regione ha garantito al Comitato 75 milioni di euro per il triennio 2007-2009. In base al Protocollo, "ogni organizzatore continuerà a gestire le proprie manifestazioni in totale autonomia in tema di scelte strategiche, commerciali e gestionali impegnandosi però, nella propria rispettiva attività di comunicazione, a rappresentare la propria manifestazione come parte di una più ampia cornice".
A beneficiare dello stanziamento saranno piccole e medie imprese, consorzi export, cooperative, associazioni imprenditoriali del sistema moda, enti fieristici e Camere di Commercio lombarde.
Per gli investimenti sono poi a disposizione 9 milioni di euro: tre milioni per i servizi, quattro per progetti di ammodernamento e ampliamento produttivo e due milioni per la rilocalizzazione (cioè per imprenditori che riportano in Lombardia la produzione dopo averla delocalizzata).
Soddisfatta del protocollo anche la Regione Lombardia: " Il programma dà concreta attuazione- spiega in una nota-a un importante capitolo della legge regionale sulla competitività e mette a frutto il lavoro del Comitato "Lombardia per la moda", insediato a maggio per studiare e definire una serie di azioni mirate a incentivare lo sviluppo del sistema".

Rossella Ivone

 
 

Business Video